mame letteratura ADDIO A INGE FELTRINELLI, REGINA DELL'EDITORIA evidenza
Letteratura

ADDIO A INGE FELTRINELLI, REGINA DELL’EDITORIA

Si è spenta oggi la presidente della nota casa editrice Feltrinelli, la “regina dell’editoria” Inge Feltrinelli.

Addio alla regina dell’editoria internazionale

mame letteratura ADDIO A INGE FELTRINELLI, REGINA DELL'EDITORIA giovane
Una giovane Inge Feltrinelli

A 87 anni si è concluso il percorso di vita della grande Inge Feltrinelli, presidente della casa editrice Feltrinelli. Era compagna di Giangiacomo Feltrinelli e madre di Carlo Feltrinelli, presidente del Gruppo Feltrinelli e amministratore delegato della casa editrice di famiglia. Una personalità, dunque, estremamente importante nel mondo dell’editoria a livello internazionale. Per questo motivo, infatti, era stata soprannominata “la regina dell’editoria”.

Nessun clamore: Inge Feltrinelli se n’è andata nel modo in cui ha sempre vissuto, cioè con riservatezza e discrezione. Un addio silenzioso, che tuttavia sembra assordante. Questo perché si trattava di una donna solita a vivere le proprie fragilità e i propri momenti duri in privato, senza reclamare attenzioni dal resto del mondo. Eppure, oggi, il nome di Inge è sulla bocca di tutti, perché tutti le danno con dolore il proprio addio.

Un passato difficile

Quella di Inge Feltrinelli non è una storia semplice né tantomeno banale. Nata il 24 novembre 1930 a Gottinga (Bassa Sassonia) con il nome di Inge Schönthal, apparteneva a una famiglia ebrea. Conobbe quindi molto bene la politica antisemita di Adolf Hitler. Suo padre fu costretto a scappare in America per evitare di finire nei campi di concentramento. Inge, invece, finì sotto la protezione di Otto, un ufficiale della cavalleria tedesca che le fece da patrigno. Ma, sentendo la mancanza del suo vero padre, andò a cercarlo in America, venendo da lui rifiutata.

Ad Amburgo intraprese la carriera di fotoreporter e giornalista. Nel 1952 trascorre un lungo periodo a New York ospite della pronipote di J. P. Morgan, riuscendo a fotografare, tra gli altri, Greta GarboElia KazanJohn Fitzgerald KennedyWinston Churchill e a stringere amicizia con Erwin Blumenfeld. Ma l’anno che le cambiò la vita fu il 1958, quando conobbe Giangiacomo Feltrinelli, già allora un editore di successo. I due vanno a vivere insieme a Milano e, dal 1969, Inge ha gestito la casa editrice Feltrinelli, dimostrando grandi abilità nel campo dell’editoria.

Oggi, la storia di Inge si è conclusa. Non possiamo quindi fare altro che dirle addio e ricordarla come una delle più importanti donne del mondo dell’editoria.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!