Mame Design: Addio marmo: un nuovo re alla Milano Design Week
Design

ADDIO MARMO: UN NUOVO RE ALLA MILANO DESIGN WEEK

Passata la stagione del corten, arrugginito, laccato, forato o rotto, il simbolo dell’industrializzazione ha lasciato il posto a un ritorno alle origini.

Marmo come materiale protagonista della Milano Design Week 2017: product designer, interior designer e architetti ne sembrano tutti follemente innamorati. Da sempre simbolo di forza, stabilità, eternità (chi non pensa al Partenone o alle sculture di Michelangelo), esplora territori nuovi, significati inediti e quasi dissacranti. Il marmo diventa materiale del quotidiano, si spoglia della sua sacralità. Si buca e si spezza, dimentica la liscia sfericità e incontra l’angolo, la piega, il disequilibrio. Non è più forte, regale, solido, ma è vuoto, sottile, persino morbido.

Marmo mania alla Milano Design Week 2017

Mame Design: Addio marmo: un nuovo re alla Milano Design Week. Little Gerla, Ulian e Ratti design
Little Gerla, Ulian e Ratti design

Indubbiamente l’anno scorso ha portato in palmo di mano i prodotti di Paolo Ulian, che spingono al limite di rottura il marmo. Lo svuotano, lo scarnificano, lo frammentano. Ulian presenta per Antoniolupi un lavabo dalla forma irregolarmente perfetta. Il prodotto finito altro non è che uno sbozzo: il marmo è etereo, trasparente, leggero. E sempre Ulian, in collaborazione con Moreno Ratti, disegna Little Gerla, una serie di quattro vasi. Il marmo è sottilissimo e bucato, tanto che sarebbe più sensato parlare di vuoti e marmo, più che di marmo e vuoti. Ma questa esperienza non è un unicum per Ratti, che è solito giocare con significanti in antitesi.

Mame Design: Addio marmo: un nuovo re alla Milano Design Week. Serie Pisa, Venezia, Torcello. Ron Gilad design
Serie Pisa, Venezia, Torcello. Ron Gilad design

I vasi  Sospesa sono il teatro dell’assurdo, presentano un mondo dove la resina trasparente solleva il marmo, dove la pietra fluttua leggera nel vuoto. L’equilibrio precario ma stabile allo stesso tempo. E se si nomina l’equilibrio non si può non parlare di Ron Gilad. Delle sue poesie tra opposti, tra stabilità e instabilità, tra piano e linea, tra moto e stasi. Pisa, Venezia e Torcello sono un equilibrio dentro l’altro. Sono un marmo che, instabile, mette in gioco le antiche convinzioni, le certezze, le sicurezze.

Ma il marmo si fa anche di un quotidiano più spiccio

Spoglio di qualsiasi celebrazione, come accede per Ovo, l’amplificatore per I-phone progettato da May Day e Andrea Marmi: semplice, materico, inusuale. E si fa anche morbido, cibo per lo spirito ma anche per il corpo: la marble mania spopola tanto che affetta anche il cibo, come per che ha creato una scultura di torte dall’aspetto di solida e lucida pietra. Colorato, morbido, finto, ma ancora incredibilmente marmo.

Mame Design: Addio marmo: un nuovo re alla Milano Design Week. Marble cakes, Kia Utzon-Frank design
Marble cakes, Kia Utzon-Frank design

La peculiarità della MDW 2018 sta nel cambiare, senza mai “marmorizzarsi”

Parole d’ordine per i materiali del design 2018: neo-classico, bio-based, ex-novo. Tanti gli studi che proporranno prodotti di altissimo livello con materiali innovativi ed efficienti: dall’interior al product design, dal tessile all’architettura. Troveremo sicuramente tanto design incentrato sulla sostenibilità produttiva. Come non menzionare Materials Village all’ingresso di Superstudio (FuoriSalone, Tortona District). Ma non temete, non troverete le solite plastiche riciclate che, per quanto alternative ecologiche, non sono proprio apprezzatissime per il loro aspetto e colore. A questa Milano Design Week ci sarà ben altro. Plastiche bio-based super colorate che nulla hanno da invidiare ai materiali più nobili. Legni non legni che nemmeno al tatto si tradiscono. Ma soprattutto metalli. Di ogni tipo, spessore e colore. Con le texture più inaspettate. Ed ovviamente sì, anche “finto marmo”.

Mame Design: Addio marmo: un nuovo re alla Milano Design Week. Poudre, Atelier Macrame design
Poudre, Atelier Macrame design

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!