Alex Zanardi come sta
Attualità,  sport

Alex Zanardi come sta oggi? Un anno dopo l’incidente

Un anno fa il grave incidente di Alex Zanardi, come sta oggi? La lunga riabilitazione

Come sta Alex Zanardi? È quello che in molti si chiedono a distanza di un anno dal grave incidente che lasciò in coma l’ex-pilota e paraciclista per sei mesi. Da quando ha riacquistato coscienza lo scorso Gennaio, Zanardi ha intrapreso un percorso di riabilitazione nell’unità gravi cerebrolesioni dell’ospedale di Vicenza. È recentemente passato ad una posizione seduta, ma le condizioni sono molto stabili e i progressi pochi. Il figlio Niccolò e la moglie Daniela non perdono comunque le speranze, continuando a stare al suo fianco nel difficile percorso.

Come sta Alex Zanardi? Il peggio è alle spalle

Era il 19 Giugno 2020 quando la vita di Alessandro “Alex” Zanardi è (di nuovo) cambiata radicalmente. L’ex-pilota di Formula 1, paraciclista a seguito dell’amputazione degli arti inferiori nel 2001, stava partecipando ad una staffetta di beneficienza di handbike fra San Quirico e Pienza, nel senese. A un tratto, il dramma: la perdita del controllo e il tremendo incidente con un tir sulla corsia opposta. Da allora, la sua vita è stata appesa a un filo: 10 interventi chirurgici e la spola fra diversi ospedali, da Siena a Milano a Lecco, per tentare di strapparlo alla morte. Finalmente lo scorso Gennaio Alex si è svegliato, e da lì è cominciata la riabilitazione all’ospedale di Vicenza.

Un percorso lungo e complesso

Nei primi mesi di riabilitazione, ricordano i dipendenti dell’ospedale, la moglie Daniela lasciava suonare canzoni significative per Alex, come quelle di Venditti. Le sue reazioni erano sempre molto tiepide, avvisaglia di una ripresa che sarebbe stata, e sarà, molto lunga. Oggi Alex è passato dal letto alla poltrona, il che segna uno step importante nel percorso, così come la risoluzione dei danni cerebrali. Il figlio Niccolò afferma:

Come sta? Non lo sappiamo. È sempre lì. Nessuna novità, niente di niente. Siamo anche un po’ stressati per questo, non ci sono grandi cambiamenti. Noi non perdiamo le speranze, la fibra è buona.

Alex Zanardi oggi

I risultati delle perizie

Nel frattempo, nei giorni in cui Alex Zanardi riprendeva conoscenza, la Procura di Siena indagava sulle dinamiche dell’incidente del 19 Giugno 2020. L’esito è arrivato a Gennaio: il perito Dario Vangi ha affermato che non vi è alcuna correlazione fra la condotta dell’autista del tir e l’incidente. Il mezzo aveva sì superato la mezzeria, sconfinando nella corsia opposta, ma per soli 40 cm, una misura considerata irrilevante.

 

Leggi anche:

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.