Andrea Bowers
Dizionari,  Dizionario Arte

Andrea Bowers

Bowers, Andrea

Andrea Bowers è un’artista americana. Nasce nel 1965 a Wilmington, Ohio, e cresce in “in una famiglia repubblicana apolitica”. Consegue un MFA presso il California Institute of the Arts. Successivamente si laurea in BFA presso la Bowling Green State University, Bowling Green, Ohio.

L’arte di Andrea Bowers

Andrea Bowers è un’artista ed attivista femminista, da sempre mostra il suo interesse per le questioni sociopolitiche. L’artista accumula – per oltre due decenni – una reputazione internazionale per le sue stampe, dipinti, disegni, video e installazioni che traducono il suo obiettivo di evidenziare le ingiustizie sociali, politiche e coloro che le combattono in un linguaggio visivo unico.

Tutte le mostre di Andrea Bowers

Andrea Bowers espone la sua arte a livello internazionale attraverso mostre – sia personali che collettive – in varie sedi.

Tra cui: il Museo di Arte Contemporanea di Chicago (2021); il Museo Abteiburg; Mönchengladbach (2020); Museo Weserburg, Brema (2019); Hammer Museum, Los Angeles (2017); Centro per le Arti Contemporanee, Cincinnati (2017); Museo del Bronx, New York (2016); Espace Culturel Louis Vuitton, Parigi (2014); Pomona e Pitzer College Museum of Art, Claremont (2014).

Andrea Bowers è stato incluso anche in Documenta 14, a cura di Adam Szymczyk, Fridericianum, Kassel (2017); La Biennale delle Americhe, a cura di Lauren Wright, Denver (2015); La Biennale di Montréal, a cura di Gregory Burke e Peggy Gale, Lesley Johnstone e Mark Lanctôt, Montréal (2014); La 10° Biennale di Gwangju, Gwangju (2014); La Biennale di Liverpool, Liverpool (2012); La Whitney Biennial, a cura di Chrissie Iles, Shamimn Momin e Debra Singer, the Whitney Museum of American Art (2004).

Mostre collettive

L’artista presenta anche delle mostre collettive presso OGR Torino (2021; Museo d’Arte di Berkely e Archivio Cinematografico Pacifico (2021); La Galleria d’Arte Henry, Seattle (2019); Migros Museum Für Gegenwartskunst, Amsterdam (2019); La Phillips Collection, Washington, D.C. (2019); Kunstverein, Amburgo (2019); Museo Maxxi, Roma (2018); Museo d’Arte Moderna di Varsavia, Varsavia (2018); Elisabetta A. Centro Sackler per l’arte femminista, Museo di Brooklyn, Brooklyn, NY (2018); il Centro di Getty, Los Angeles (2018); Museo d’Arte Moderna San Francisco, San Francisco (2018); il Museo d’Arte Moderna, New York (2017); Museo delle Belle Arti, Boston (2017).

Nascita: 1965, Wilmington.

Leggi anche:

Erwitt, Elliott

Ward Nari

Niemann, Chistoph

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.