arte: armani ospita la mostra di charles fréger. armani charles fréger
Arte,  Mostra

ARMANI OSPITA LA MOSTRA DI CHARLES FRÉGER

Fabula, la mostra del caleidoscopico fotografo Charles Fréger, all’Armani/Silos, ma solo fino al 24 marzo!

In occasione della settimana della moda di Milano, lo spazio espositivo Armani/Silos verrà dedicato a 250 scatti del famoso fotografo Charles Fréger.

D’altronde, è noto l’amore viscerale di Giorgio Armani per l’arte.

Basti pensare che lo spazio dedicato alle retrospettive, L’Armani/Silos, nasce proprio nel 2015 per festeggiare i 40 anni di carriera di Re Giorgio.

Armani è soprattutto un amante dei quadri impressionisti, in particolare di quelli dipinti da Monet, ma apprezza molto anche gli artisti orientali come Hokusai e Hiroshige.

L’arte di Charles Fréger

La vitalità del colore è ciò che inizialmente ha attirato la mia attenzione sul lavoro di Charles Fréger. Quel colore, tuttavia, non è un puro espediente visivo, ma una rappresentazione di energia umana. Come stilista di moda, so che l’abbigliamento ha un enorme potere simbolico: Fréger ce lo ricorda costantemente, scavando gli aspetti più profondi del vestirsi come modo di comunicare. Sono molto felice di ospitare questa mostra all’Armani/Silos.

Giorgio Armani

L’arte fotografica di Fréger si basa su una ricerca antropologica che scava nelle radici ancestrali delle tradizioni umane. Gli scatti rappresentano individui appartenenti a diverse comunità e il ruolo identitario che assume l’abbigliamento nel contesto comunitario.

Dalla mostra emerge il filo rosso che collega gli individui degli scatti, così distanti tra loro in termini geografici e non; l’espressione di appartenenza a un gruppo attraverso i capi d’abbigliamento. Proprio in questo modo il vestito si trasforma in mezzo di comunicazione non verbale; no, non è sempre vero che l’abito non fa il monaco.

Gli scatti di Fregér sono iniezioni di energia e colore, due elementi che durante la settimana della moda fungono da carburante per mantenere reattive le idee.

Esporre all’Armani / Silos è un’occasione per presentare le mie serie fotografiche dal 2000 in uno spazio molto stimolante. Sembra di visualizzare le opere capitolo dopo capitolo, come se la sublime architettura del Silos stesse dando il ritmo alla mostra fotografica. C’è una sensazione di tempo ed evoluzione, una conversazione con le stanze, i muri di cemento grigi e l’illuminazione precisa che danno la migliore eco possibile al colore delle mie fotografie.

Charles Fréger

LE OPERE PRESENTI:

La serie dei nuotatori di pallanuoto (Water Polo) del 2000; immagini più recenti come quelle della serie Mardi Gras Indians del 2016, i ritratti della squadra di pattinaggio su ghiaccio finlandese (Steps); i giovani lottatori di Sumo (Rikishi) e gli eserciti europei e le loro uniformi (Empire); i soldati Sikh (Sikh Regiment of India) e  gli elefanti di Jaipur (Painted Elephants), fino alle serie Wilder Mann e Yokainoshima, le maschere tradizionali.

LEGGI ANCHE:

L’ART DU TAILLEUR: LA MOSTRA DEDICATA AD ALAÏA

BRAINART: I QUADRI DIPINTI COL PENSIERO

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *