Cambi arte digitale
Arte,  Mostra

Arte digitale: Cambi ospita la prima asta NFT in Italia

Gli NFT in esposizione da Cambi per la prima asta di arte digitale in Italia, in collaborazione con SuperRare

Dystopian Visions è la mostra di arte digitale organizzata da Cambi Casa d’Aste per celebrare la prima asta di NFT in Italia. L’esibizione, curata da Serena Tabacchi in esclusiva per Cambi e SuperRare, propone le opere di 18 tra i migliori artisti italiani della crypto art. Le opere di arte digitale saranno esposte alla casa d’aste Cambi dal 24 al 26 giugno, anticipando l’asta NFT che si terrà dal 25 giugno al 4 luglio.

cambi arte digitale
Robotica, di Giuseppe Lo Schiavo

Cambi batte all’asta l’arte digitale: è la prima volta in Italia

Cambi Casa d’Aste ospiterà per dieci giorni un’asta NFT con 18 opere di altrettanti artisti, tra i più importanti dell’arte digitale italiana. Le opere inedite saranno presentate in asta dal 25 di giugno, due al giorno, seguendo anche il mercato americano. La vendita avverrà su SuperRare, il pionieristico marketplace di crypto arte che presenta solo pezzi unici, partner di Cambi per questa occasione.

Per anticipare l’asta Cambi ha organizzato un’esposizione fisica delle opere di arte digitale che partirà dal 24 giugno e si chiuderà il 26 giugno. La mostra Dystopian Visions è curata da Serena Tabacchi, Co-fondatrice e Direttrice del Museum of Contemporary Digital Art,  e coordinata da Bruno Pitzalis, Crypto Art Expert di Cambi. Le opere proposte sono state create per l’occasione rielaborando in chiave personale il tema: un futuro utopico e distopico, che raggiunge la nostra quotidianità sempre più digitalizzata.

cambi arte digitale
Hollow, di Annibale Siconolfi

In contemporanea, le stesse opere saranno esposte in una mostra online all’interno del metaverso Arium, uno degli ambienti più interattivi per l’esposizione di arte digitale. In questo spazio virtuale sarà possibile immergersi nelle opere e interagire con gli artisti e i collezionisti.

Dystopian Visions: l’eccellenza italiana della crypto art da Cambi

Ad interpretare queste tematiche, Cambi ha coinvolto 18 tra i maggiori esponenti italiani dell’arte digitale. Tra i crypto artisti presentati, alcuni esordienti e alcuni pionieri del movimento, come Mattia Cuttini e Fabiano Speziari, Annibale Siconolfi, Giusy Amoroso e Giuseppe Lo Schiavo.

Il mondo sta cambiando e gli artisti lo hanno percepito per primi, comprendendo le dinamiche del nuovo sistema interconnesso tra arte e tecnologia e fondando il “movimento” globale della crypto arte. In questa comunità il rapporto tra gli artisti, ma anche con i collezionisti stessi, è vivo e molto stretto. Grazie alla crypto valuta, è stato possibile creare un nuovo tipo di contratto, lo smart contract. Come sottolineato da Bruno Ptizalis, si tratta di uno strumento che permette agli artisti di ottenere l’indipendenza per la gestione delle proprie opere.

cambi arte digitale
Exoskeleton – The Origin, di Giusy Amoroso

Per chi voglia scoprire qualcosa di più sul mondo dell’arte digitale, Cambi organizza due webinar, il 24 e il 25 giugno, ospitando esperti a livello internazionale. La partecipazione è gratuita.

LEGGI ANCHE: 

Fashion Film Festival Milano: moda e arte in digitale

Gallerie d’arte e pandemia: tra il digitale e il fisico

Riaperta al pubblico “Atlas” nella torre della Fondazione Prada

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *