compleanno michelle obama
NEWS

Buon compleanno, Michelle Obama! La ex First Lady più amata compie 58 anni

Buon compleanno, Michelle Obama! La ex First Lady più amata compie 58 anni

La ex First Lady spegne 58 candeline ed è più attiva che mai. Prima donna afroamericana a ricoprire il ruolo di First Lady e moglie del 44º presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama. Il 17 gennaio è il compleanno di Michelle Obama. E’ lontana dalla Casa Bianca da ormai 5 anni.

E’ sempre molto amata dai cittadini americani e molto attiva in progetti politici e di volontariato, nei quali investe molto tempo e risorse. L’anno scorso decine di celebrità avevano dedicato delle parole alla adoratissima ex first lady, dagli ammiratori di tutto il mondo ai suoi cari.

Michelle Obama: biografia, incontro con Barack, figlie

Michelle LaVaughn Robinson Obama nasce il 17 gennaio 1964 a Chicago, nello Stato dell’Illinois negli Stati Uniti. Figlia di Marian Shield, casalinga, e Fraser Robinson, operaio presso l’impianto di depurazione dell’acqua della metropoli, Michelle è cresciuta insieme al fratello Craig in un bungalow di mattoni nella South Side di Chicago.

Nelle sue memorie racconta di come dormissero in salotto con un lenzuolo adibito a divisorio di fortuna e della discendenza della madre da una schiava nera chiamata Marian, risalente a 4 generazioni prima. Una serie di lezioni di vita e valori che hanno condizionato i Robinson.
Diplomatasi alla Whitney M. Young Magnet High School, si è poi laureata in Sociologia e studi afroamericani alla Princeton University. Ha conseguito una laurea in legge ad Harvard. Infine si è specializzata con un dottorato di ricerca in diritto della proprietà intellettuale presso lo studio legale Sidley Austin.

Proprio qui conobbe quello che sarebbe diventato il suo futuro marito e che l’avrebbe resa la prima First Lady afroamericana, Barack Obama. Il futuro Presidente arrivò come stagista estivo e lei era la sua consulente. Dalla loro relazione sono nate due figlie: Malia nel 1998 e Sasha nel 2001. Ricordiamo questo periodo nel giorno del 58esimo compleanno di Michelle Obama.

Divenne Direttore esecutivo dell’ufficio di Public Allies, un programma di formazione alla leadership dei giovani adulti con lo scopo di aiutarli in future carriere nel settore pubblico. Si unì allo staff dell’University of Chicago come Preside associato per i servizi agli studenti. Nel 2002 divenne Direttore esecutivo delle relazioni con la comunità e degli affari esterni per l’University of Chicago Hospitals.

Nel novembre 2004 Barack Obama venne eletto Senatore dell’Illinois e lei si trovò per la prima volta a tenere discorsi per un pubblico nazionale. In questi anni si divise in tre per continuare a lavorare, seguire le figlie e supportare il marito nelle campagne politiche.

L’elezione del marito Barack Obama e gli anni successivi

La sua vita cambiò definitivamente nel 2009, con l’elezione del marito a 44° Presidente degli Stati Uniti d’America. In un aneddoto ricorda il trasferimento della famiglia Obama alla Casa Bianca, il simbolo di potere costruito dagli schiavi neri della nazione, che andava a quel punto ad ospitare la prima famiglia afroamericana. Ricordiamo questo periodo nel giorno del 58esimo compleanno di Michelle Obama.

Durante gli anni da First Lady divenne popolare in tutto il mondo per la sua personalità e le sue iniziative che portarono in parte a umanizzare anche la figura del marito. Si dedicò come volontaria presso i rifugi dei senzatetto e le mense per i poveri di Washington D.C.
Numerose furono poi le visite nelle scuole pubbliche al fine di ricordare l’importanza dell’istruzione e incoraggiare il volontariato. Partecipò a numerose iniziative a sostegno delle famiglie dei militari. Il giorno del compleanno di Michelle Obama, ricordiamo le sue imprese da first lady.

Nel 2012 lanciò la campagna Let’s Move, in collaborazione con la squadra olimpica statunitense, per incentivare i giovani a provare diversi sport al fine di trovare magari la loro passione. Nel 2017, dopo la fine del mandato del marito, lui e Michelle Obama si sono completamente dedicati alla famiglia e alle loro passioni. Michelle ha in effetti abbracciato uno stile più autentico da quando, seppur sempre sotto i riflettori, ha lasciato la Casa Bianca. Il pubblico non fa che incoraggiare la sua voglia di naturalezza.

michelle obama

La biografia di Michelle Obama ‘Becoming’

‘Becoming’ è stato il libro dei record del 2018. Ne parliamo nel giorno del compleanno di Michelle Obama. Per Natale è stato il best seller in Gran Bretagna, con 92mila copie vendute solo in una settimana. E anche l’Italia non è stata immune dal fascino della ex first lady, una ragazza “normale” cresciuta nella periferia di Chicago che ha sempre avuto grandi ambizioni e coraggio. E così i social media si sono riempiti di fotografie con il libro che sta diventando un must e non solo per le donne.

Quando era solo una bambina, per Michelle Robinson l’intero mondo era racchiuso nel South Side di Chicago, dove lei e il fratello Craig condividevano una cameretta nel piccolo appartamento di famiglia e giocavano a rincorrersi al parco. Ben presto la vita l’ha portata molto lontano, dalle aule di Princeton, dove ha imparato per la prima volta cosa si prova a essere l’unica donna nera in una stanza.

In questo libro, per la prima volta, Michelle Obama descrive gli inizi del matrimonio, le difficoltà nel trovare un equilibrio tra la carriera, la famiglia e la rapida ascesa politica del marito. Con grazia, senso dell’umorismo e una sincerità non comune, Michelle Obama ci offre il vivido dietro le quinte di una famiglia balzata all’improvviso sotto i riflettori di tutto il mondo e degli otto anni decisivi trascorsi alla Casa Bianca, durante i quali lei ha conosciuto meglio il suo Paese, e il suo Paese ha conosciuto meglio lei.

Becoming ci conduce in un viaggio dalle modeste cucine dell’Iowa alle sale da ballo di Buckingham Palace, tra momenti di indicibile dolore e prove di tenace resilienza, e ci svela l’animo di una donna unica e rivoluzionaria che lotta per vivere con autenticità, capace di mettere la sua forza e la sua voce al servizio di alti ideali. Nel raccontare con onestà e coraggio la sua storia, Michelle Obama lancia una sfida a tutti noi: chi siamo davvero e chi vogliamo diventare? Lasciamo questa domanda aperta, celebrando una personalità come Michelle Obama il giorno del suo compleanno.

Leggi anche:

Obama alla Cop26: il tempo per fare qualcosa sta davvero scadendo

Addio a Chiara Samugheo, la fotografa delle dive: ha ritratto Liz Taylor e Raffaella Carrà

Classifica libri e dischi 2021: quali sono stati i più venduti dell’anno?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.