Christo
Arte

CAMMINARE SULLE ACQUE CON CHRISTO

Uno dei sogni di Christo e di sua moglie Jeanne Claude si sta per realizzare sul lago di Iseo, dove il 18 giugno inaugurerà The Floating Pier, la passerella galleggiante lunga oltre quattro chilometri

 

 

Quello che Christo e sua moglie Jeanne Claude non erano riusciti a realizzare né in Giappone né in Argentina sta per concretizzarsi in Italia. Fra Bergamo e Brescia sul Lago d’Iseo il 18 giugno sarà inaugurata l’istallazione The Floating Piers, ovvero il molo galleggiante che si estenderà per quattro chilometri e mezzo e collegherà il paese di Sulzano con Monte Isola e l’isoletta di San Paolo. L’opera che potrà essere visitabile fino al 3 di luglio, ventiquattrore su ventiquattro, al momento manca solo dei settanta mila metri quadri della copertura di tessuto cangiante tra il giallo e l’arancione servito per rivestire la passerella, ideata da un sistema modulare di pontili galleggianti formato da 200.000 cubi in polietilene ad alta densità.

L’installazione vede tornare in Italia dopo quarant’anni di assenza l‘artista americano di origine bulgara conosciuto soprattutto per le sue opere di land art e per gli “impacchettamenti”, a cui ha lavorato con la moglie fino al giorno della sua morte, nel 2009 a 74 anni.

La coppia aveva progettato insieme sia quest’ultimo progetto, sia quello che si potrà ammirare fino al 27 novembre alla Fondation Maeght a pochi chilometri da Nizza. Un Mastaba, uno schema di tomba egizia monumentale, concepito nel 1967 e in seguito rielaborato e modificato, oggi esposto nel giardino intitolato a Giacometti. La costruzione alta nove metri, si presenta come un’immensa piramide multicolore formata da barili di petrolio, metafora della geopolitica della nostra era. Un sogno, un altro per Christo, che insieme a The Floating Piers nel 2016 è riuscito a veder realizzati due dei suoi più ambiziosi lavori, uno dei quali potrebbe diventare di portata ancora maggiore. Una seconda versione del Mastaba, infatti, potrebbe arrivare ad Abu Dhabi e diventare la scultura più grande del mondo.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!