tg1 meloni
NEWS

Caos nel Tg1: la giornalista Elisa Anzaldo fa una battuta sulla Meloni e il centrodestra insorge

Tg1 contro Giorgia Meloni: la conduttrice Elisa Anzaldo fa una battuta sulla leader di Fratelli d’Italia

La Rai è di nuovo al centro della bufera. Questa volta al centro della vicenda c’è Elisa Anzaldo, noto volto del Tg1, che per una battuta espressa sulla candidata Giorgia Meloni, è finita sotto attacco da parte di Fratelli d’Italia. Ora la giornalista rischia l’immediata sospensione dal programma.

Ecco come è andata.

La battuta di Elisa Anzaldo del Tg1 su Giorgia Meloni

Il tutto si è verificato durante la conduzione di Elisa Anzaldo della rassegna stampa del mattino. Come ospite in studio c’era Alessandro Barbano, condirettore del Corriere dello Sport ed ex direttore del Mattino. In quel momento si parlava della fede calcistica di Giorgia Meloni, su cui si è discusso in questi giorni perché passata dalla fede laziale a quella romanista.

Così, interpellato sulla questione, Barbano ha usato un’espressione ironica: “Se peccato è, in questo caso non è il peggior peccato di Giorgia Meloni”. La conduttrice ha poi sorriso e per chiudere la questione ha concluso: “Ce ne sono tanti altri“.

Al che è subito arrivata la denuncia da Daniela Santanché, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione di Vigilanza sulla Rai. “È molto grave quando accaduto al Tg1, dove in maniera del tutto gratuita e in violazione dei principi deontologici, la conduttrice Anzaldo ha pesantemente attaccato Giorgia Meloni”.

La giornalista si è già scusata. “Mi rendo conto che una battuta venuta male, nella rassegna stampa delle 7 del mattino, sta dando spazio a interpretazioni distorte del mio pensiero”, ha scritto in una nota. “Nelle mie intenzioni parlavo ancora di calcio. Perché il tono è stato avvertito come improprio, me ne scuso”, ha poi concluso.

L’intervento della Lega contro il Tg1 e in difesa della Meloni

Il centrodestra è insorto. A sostegno della denuncia di Santanché è intervenuta la Lega, che ha chiesto alla Rai “l’immediata sospensione di Elisa Anzaldo dalla partecipazione ai programmi, dopo lo spettacolo indecente visto durante la rassegna stampa del Tg1″. Il comportamento della giornalista è stato definito “inammissibile, in sfregio a tutti i principi della par condicio, che viola qualsiasi codice deontologico e di correttezza a cui sono tenuti i giornalisti”.

La Lega ha inoltre annunciato una segnalazione all’Agcom, “perché non è tollerabile che ci siano giornalisti che fanno politica sempre nella stessa direzione, invece di svolgere la propria professione in maniera limpida”.

Proprio ieri, la commissione di Vigilanza Rai ha approvato la delibera sulla par condicio ed entrerà in vigore il prossimo 10 agosto. L’estensione è stata chiesta anche ai contenuti informativi da parte di FdI.

 

Leggi anche:

Accordo tra Calenda e Letta: la vittoria del centrodestra alle elezioni non è più così scontata

Diego Della Valle verso l’addio alla Borsa: lancia un’opa su Tod’s a 40 euro per azione

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.