chi è lavrov
NEWS

Chi è Lavrov, il ministro degli Esteri russo al servizio di Putin

Fumatore, calciatore e poeta, chi è Sergej Lavrov, il Ministro degli Esteri russo contrario alla guerra in Ucraina

Chi è il Ministro degli esteri russo Sergej Viktorovich Lavrov al servizio dello Zar, ma contrario all’operazione militare speciale.

Sergej Lavrov: chi è il Ministro degli Esteri russo

Ministro degli Esteri del Cremlino, Sergej Viktorovich Lavrov ha da poco compiuto 72 anni. Laureato al MGIMO in Relazioni Internazionali, prima di essere nominato da Putin ministro degli Esteri nel 2004, è stato per dieci anni ambasciatore alle Nazioni Unite.

Parla perfettamente inglese, francese e singalese, imparato durante il suo primo incarico all’estero, in Sri Lanka, dove è stato ambasciatore fino al 1976.

Forte appassionato di calcio e tifoso dello Spartak Mosca, è un fumatore incallito. Amante del whiskey e della poesia, ha sempre cercato di inseguire diplomaticamente le ambizioni del capo del Cremlino, anche se, ora, è contrario all’azione militare in Ucraina. Sergej Lavrov, infatti, è da sempre incaricato di tradurre e lucidare nella grammatica della diplomazia le ambizioni geopolitiche e le ossessioni dello Zar, cercando di frenare durezza e minacce del presidente russo.

Diplomatici e ministri degli esteri di tutto il mondo lo dipingono come un diplomatico duro, affidabile ed estremamente sofisticato, dedito al lavoro.

chi è lavrov

Sergej Lavrov: «Non abbiamo attaccato l’Ucraina»

Tutti sanno, anche a Mosca, che Lavrov era contrario all’azione militare, ma i suoi dubbi sono stati ignorati dal Cremlino.

Non è un mistero che Sergej Lavrov sia stato contrario all’operazione militare speciale in Ucraina, così come chiamano la guerra i russi, dichiarando: «Non abbiamo in programma di attaccare altri Paesi, non abbiamo nemmeno attaccato l’Ucraina».

Sergej Lavrov si è sempre limitato a spiegare la posizione del suo Paese: «Abbiamo risposto a una minaccia alla Federazione russa». Accusando la controparte Occidentale, ha sottolineato che il Pentagono ha creato laboratori in Ucraina «per sviluppare armi biologiche».

Pochi giorni fa ha, inoltre, affermato: «Siamo molto preoccupati di una guerra in Europa. Ma vorremmo far notare che è l’Occidente che continua a parlare di infliggere una sconfitta alla Russia», e, ha poi aggiunto: «L’obiettivo dell’operazione militare speciale è escludere che l’Occidente possa usare il territorio dell’Ucraina come base per portare minacce militari alla Russia».

Lavrov, secondo osservatori internazionali, sarebbe stato contrario all’operazione militare speciale, anche se, dopo essere stato poco presente nel primo periodo della guerra, attualmente il Ministro sta incrementando la sua presenza nell’e.

Lavrov: «Anche Hitler era ebreo»

«Zelensky è ebreo? Lo era anche Hitler, secondo me. I più grandi antisemiti sono proprio gli ebrei» è la frase del Ministro russo che ha indignato Israele, che finora ha cercato di preservare le sue buone relazioni con Mosca dagli effetti della guerra. Lavrov ha pronunciato queste parole in un’intervista su Rete 4 a Zona Bianca.

«Imperdonabili e oltraggiose», oltre che «un terribile errore storico. Il più basso livello del razzismo contro gli ebrei è accusare gli ebrei stessi di antisemitismo» ha commentato il Ministro degli Affari esteri di Israele Yair Lapid.

Non è, quindi, paradossale affermare che Zelensky, ebreo, guidi un paese infestato dai nazisti proprio perché, stando alle dichiarazioni di Lavrov, anche «Hitler aveva origini ebraiche».

«In Italia c’è libertà di esprimere le opinioni, anche quando sono palesemente false e aberranti. Quello che ha detto Lavrov è aberrante. E per quanto riguarda la parte riferita a Hitler, è davvero oscena» ha commentato il Presidente del Consiglio Mario Draghi.

Vladimir Putin è stato poi costretto a chiedere scusa al premier israeliano Naftali Bennett per le dichiarazioni di Lavrov. Scuse poi accettate da Israele: «Ringrazio per il chiarimento della posizione del presidente russo nei confronti del popolo ebraico e della memoria dell’Olocausto» così il comunicato della cancelleria di Bennett.

chi è lavrov

 

Editor: Vittoria Ferrari

 

Leggi anche:

Caso Lavrov, ora Mosca attacca Draghi: «Intervista voluta dai media. Gli Italiani devono sapere la verità»

Lavrov su Rete 4: «Anche Hitler era ebreo», la teoria del complotto. Israele pretende le scuse

Lavrov: «Reale rischio di una terza guerra mondiale in Ucraina». Sale la tensione

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.