bodo roma
sport

Conference League, disfatta giallorossa: Bodo Glimt-Roma 6-1

Conference League, Bodo Glimt-Roma 6-1: umiliazione storica per i giallorossi in Norvegia, Mourinho sotto accusa

Bodo Glimt-Roma 6-1. Incredibile ma vero, i giallorossi sono usciti sconfitti e umiliati dalla sfida di Conference League contro i campioni di Norvegia. Una disfatta storica per la Roma e per il calcio italiano, ma anche per Josè Mourinho che mai nelle sue 1008 partite da allenatore aveva subito 6 gol. Il portoghese nel post partita ha poi scaricato le colpe sui giocatori, affermando che facendo turn-over la Roma scesa in campo era meno forte del Bodo Glimt. Una dichiarazione pesante, che potrà lasciare conseguenze sulla stagione giallorossa.

Conference League, il resoconto di Bodo Glimt-Roma 6-1

Mourinho opta per tanti cambi mettendo in campo chi ha giocato di meno. La Roma però è spaesata e completamente in balia del Bodo, che dopo 20 minuti è già avanti 2-0. Carles Perez poco dopo la riapre ma è solo un’illusione perchè il Bodo continua a dominare. Nella ripresa Mourinho prova a scuotere i suoi inserendo 5 titolari, ma la partita non cambia e il Bodo trova presto il 3-1. La Roma non difende e commette errori banalissimi, non marcando i norvegesi che realizzano altre tre reti nel giro di 10 minuti, per l’umiliante 6-1 finale.

Conference League, Mourinho “Colpa mia, ma chi era in campo è inferiore al Bodo”

Visto la storica disfatta è chiaramente finito sotto accusa l’allenatore della Roma, Josè Mourinho. Il portoghese nel post partita ha dichiarato “Colpa mia. Sono io che ho deciso di giocare con questa squadra. Abbiamo perso contro una squadra che ha più qualità di noi: la nostra squadra che ha iniziato la partita è inferiore al Bodo”. Mourinho ha dunque evidenziato i limiti delle riserve della sua squadra.  “Se potessi giocare sempre con gli stessi lo farei – continua Mou – Ho preso un grande rischio a cambiare perché c’è tanta differenza tra i nostri titolari e gli altri. Sapevo dei limiti dei nostri giocatori, ma mi aspettavo una risposta diversa. È stata una decisione mia, quindi è responsabilità mia”.

“Una sconfitta così lascia sempre ferite – conclude il portoghese – ma ho già parlato coi giocatori: sono stato onesto con tutti, come forse non posso essere coi giornalisti. La famiglia Roma è molto forte dal punto di vista dell’amicizia, ma sapevo che siamo una squadra con tanti limiti. I primi 12-13 giocatori sono una cosa, gli altri sono un’altra. L’unica cosa positiva è che ora non mi chiederete più perché giocano sempre gli stessi”. Domenica la Roma sarà impegnata in campionato nella difficile sfida contro il Napoli capolista, sarà da valutare la reazione dei giallorossi.

LEGGI ANCHE:
LIVE MotoGP FP1 e FP2, GP Misano 2021 prove libere: diretta LIVE
Formula 1, tutto sul GP di Austin: statistiche e curiosità
LIVE Olimpia Milano-ASVEL Villeurbanne: diretta Basket Eurolega

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *