conte tottenham conference league
Sport

Conte, buona la prima con il Tottenham: vittoria in Conference League

Conte, debutto al brivido con il Tottenham: vittoria contro il Vitesse

Antonio Conte, buona la prima con il Tottenham in Conference League. dopo l’annuncio dei giorni scorsi, ha debuttato ieri sera da allenatore degli Spurs. La prima partita del neo-tecnico dei londinesi è stato l’incontro in casa in Conference League contro il Vitesse. Il match è stato abbastanza intenso, con dei brividi nei minuti finali. I padroni di casa, dopo un’iniziale vantaggio di tre gol, hanno subito l’accorciamento delle distanze da parte del Vitesse, oltre a rimanere in inferiorità numerica con l’espulsione di Cristian Romero. Sulla panchina di Conte, presenti molti membri ex Inter: il vice Stellini, il fratello Gianluca come Match Analyst, ed i colleghi di lunga data come Costantino Coratti e Stefano Bruno. Gian Piero Ventrone è invece il nuovo preparatore atletico.

Tottenham-Vitesse: primo tempo

Nel primo parziale succede di tutto: dal dominio degli Spurs al tentativo di rimonta degli olandesi. In mezzora segnano due gol (e gli avversari un autogol). Apre le danze Son, che poco dopo rischia di raddoppiare ma prende un legno. Dopo circa 20′ Lucas Moura in contropiede affiancato da due compagni beffa il portiere, dando il doppio vantaggio. Verso la mezzora di gioco, ecco il terzo gol degli Spurs. Kane, su cross di Davies, effettua un tiro ma interviene il difensore Rasmussen che purtroppo devia in porta la palla. Lo stesso Rasmussen successivamente inizia ad accorciare le distanze segnando di testa su calcio d’angolo. Al 39′ crescono i brividi sulla panchina del Tottenham: Matus Bero scende in area e smarcato calcia un diagonale, beffando Lloris e portando la partita sul 3-2.

conte tottenham conference
Son Hueng-min esulta dopo l’1-0. E’ il primo marcatore dell’era Conte.

Tottenham-Vitesse: secondo tempo

La ripresa vede un match molto combattuto. Gli ospiti prendono fiducia e mettono in difficoltà gli Spurs. Al 52′ un tiro da fuori di Openda impegna Lloris che manda in angolo. L’estremo difensore dei londinesi si è reso un grande protagonista della serata. Al 58′ il Tottenham resta in dieci, con l’espulsione di Romero per doppia ammonizione. Verso il 70′ il Vitesse mette ancora alla prova Lloris con Bazoer che tira un destro potente da appena fuori area. All’80’ resta in dieci anche il Vitesse, con l’espulsione di Doekhii per trattenuta su Kane. Qualche minuto dopo, gli olandesi perdono anche il portiere. Schubert, uscito dall’area per annullare Emerson, prende con la mano il pallone ed è rosso diretto. Nel recupero Ndombelé in contropiede serve palla a Lo Celso che, trovatosi davanti al portiere calcia fuori, mancando così il quarto gol. Termina dunque 3-2 la partita. Buona la prima per Conte.

Matus Bero festeggia dopo il 3-2 al Tottenham. Gli olandesi ci hanno creduto fino all’ultimo, soprattutto nel secondo tempo

 

LEGGI ANCHE:

L’Olimpia batte il Barcellona: Milano si prende la testa della classifica di Eurolega

Rugby, Italia-All Blacks: dove vederla in diretta tv e formazioni del test match

Intervista al presidente FIR Marzio Innocenti: La strada è quella giusta

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *