Covid in Gran Bretagna
Attualità

Covid in Gran Bretagna: cambiano le regole per entrare

Covid in Gran Bretagna, Johnson cambia le regole per entrare nel paese: “adesso servono tampone molecolare e giorni in isolamento”

Il Covid in Gran Bretagna fa paura, e soprattutto la nuova variante Omicron. Per questo motivo, il presidente Boris Johnson ieri ha annunciato che da adesso per entrare in Grant Bretagna serviranno “un tampone molecolare effettuato entro il secondo giorno dall’ingresso, e l’obbligo di isolarsi fino al risultato negativo dello stesso”.

Covid in Gran Bretagna: Cambiano le regole

L’italia non è l’unico paese Europeo in cui sono stati individuati dei casi di variante Omicron; Ieri, infatti, ne sono stati trovati due in Gran Bretagna.

A seguito della scoperta, in conferenza stampa, il presidente Boris Johnson ha annunciato nuove misure precauzionali per i cittadini e per i turisti: un tampone molecolare effettuato entro il secondo giorno dall’ingresso, e l’obbligo di isolarsi fino al risultato negativo dello stesso; l’isolamento per 10 giorni per chiunque abbia avuto contatti con un caso sospetto di variante Omicron, indipendentemente dal numero di vaccinazioni che sono state ricevute.

Un uso più diffuso delle mascherine, con l’obbligo reintrodotto per negozi e mezzi di trasporto pubblico.

Covid in Gran Bretagna
Nuove misure precauzionali in Gran Bretagna: tampone molecolare e isolamento obbligatorio per i turisti; per i cittadini obbligatorio uso di mascherine nei negozi e sui mezzi pubblici.

Il modo migliore per combattere il virus: vaccinarsi

Boris Johnson ha ricordato che il modo migliore per combattere il virus resta vaccinarsi. La terza dose di vaccino, è vitale perché :

Un livello di anticorpi più alto dovrebbe riuscire a proteggere contro questa nuova variante. Non sappiamo quanto i vaccini saranno efficaci contro la Omicron. Ma forniranno un certo grado di protezione, ed è vitale che tutti siano vaccinati.

Johnson inoltre, nello studio di questa nuova variante è affiancato da due dei massimi esperti britannici, sir Patrick Vallance e Chris Whitty. In conferenza stampa ieri Whitty ha spiegato che:

È ragionevole ipotizzare che questa variante riesca, in parte, a sfuggire alla copertura vaccinale, e per questo è necessario aumentarla con la terza dose.

Leggi anche:

Variante Sudafricana fa paura, bloccati i voli dal Sudafrica

Variante Omicron Italia: rilevato il primo caso, ma sintomi lievi grazie al vaccino

Stato di emergenza New York, allerta variante Omicron

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.