bolsonaro green pass
NEWS

Covid, Jair Bolsonaro è totalmente contrario al green pass: “Solo il governo decide sull’obbligo vaccinale”

Brasile: il Presidente Bolsonaro è totalmente contrario al green pass

Il Presidente brasiliano Jair Bolsonaro si è detto totalmente contrario al green pass. Oltre ad aver messo in dubbio l’efficacia dei vaccini contro il Covid, sostiene di voler cambiare la legge affinché solo il governo possa decidere sull’obbligatorietà del passaporto sanitario.

In alcune sue dichiarazioni, ha sottolineato di voler proporre al Congresso un esecutivo di poteri esclusivi per decidere le regole di vaccinazione.

Bolsonaro contro il green pass, ma i sindaci brasiliani si mobilitano

Nel frattempo, alcune città del Brasile si sono mobilitate per introdurre il green pass e limitare la diffusione dei contagi. «I sindaci e i governatori – ha affermato Bolsonaro – non possono avere questa libertà. So che la maggior parte non la sta adottando, ma stanno già arrivando alcuni licenziamenti per chi rifiuta il vaccino».

bolsonaro green pass

Circa 249 comuni del Paese hanno introdotto il certificato vaccinale come requisito per accedere a determinati servizi. A spaventare è soprattutto la variante Omicron. Dopo i primi casi rilevati sul territorio nazionale, molti governatori hanno chiesto al governo l’obbligo del green pass per gli stranieri che vogliono entrare in Brasile. Ma Bolsonaro è stato irremovibile.

Oggi in una riunione dell’Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria (Anvisa) si discuterà tra ministri e tecnici rispetto alla necessità di un passaporto Covid e di maggiori controlli alle frontiere. Eppure, Bolsonaro ha già affermato che porrà il veto a qualsiasi iniziativa federale in questi termini.

Bolsonaro no green pass e accusato di fake news sui vaccini

È di pochi giorni fa la notizia riguardante l’apertura di un’indagine della Corte Suprema brasiliana contro Jair Bolsonaro. L’accusa è di aver diffuso fake news sul vaccino anti-Covid, che secondo lui causa lo sviluppo di Aids.

La decisione è arrivata dal magistrato Alexander de Moraes, in risposta a una richiesta di una commissione del Senato. Le precedenti accuse a Bolsonaro riguardavano crimini contro l’umanità, per aver gestito in modo irregolare l’emergenza della pandemia.

Le dichiarazioni del Presidente sui vaccini risalgono al 21 ottobre. Nella trasmissione in diretta social che fa settimanalmente, Bolsonaro ha citato certi rapporti del governo britannico, secondo cui alcune persone vaccinate avrebbero riscontrato l’Aids.

 

Leggi anche:

Super green pass e le prime multe: il primo multato a Roma. A Bruxelles 8mila in strada contro le restrizioni

Pelé, leggenda del Brasile, si ritira dal calcio il 1° ottobre 1977

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *