Arte

“DA QUALCHE PARTE NEL MONDO”, ARTE E LIBRI SI INCONTRANO PER BENE

 

Da qualche parte nel mondo (Rizzoli) è il romanzo d’esordio della giornalista e blogger Chiara Cecilia Santamaria  (il suo blog è machedavvero.it).  Il testo, nel suo contenuto e come elemento fisico in sè, ha ispirato le opere di artisti di vari media in un book art project a favore di Medici Senza Frontiere.

Rosa e Carlotta Crepax, nipoti del celebre Guido, lo street artist Lucamaleonte, Ivano Parolini, Romina Bassu e l’artista e tatuatrice Nicoz Balboa, tra i dodici creativi coinvolti dalla curatrice Susanna Bianchini (con lo pseudonimo di sybin) hanno trasformato in opere d’arte il romanzo, che narra le vicende di Lara, una ragazza dal passato difficile che diventerà una celebre pittrice. Presentate a Roma lo scorso novembre, ora le opere fanno tappa a Londra e sono in vendita per ricavare fondi a sostegno dell’iniziativa #milionidipassi di Medici Senza Frontiere per le popolazioni in fuga da guerre, disastri naturali, epidemie e povertà.  Se non potete andare a Londra le trovate anche sul sito dedicato: www.bookartproject.com

Sono belle opere d’arte, tra l’altro.

 

Da qualche parte nel mondo. Book Art Project

Dal 15 al 19 gennaio

Hotel Baglioni, Londra

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!