dpcm 4 dicembre
News

DPCM Natale: cosa si può fare a Natale e Capodanno. Sempre autocertificazione

Ultimo DPCM del Natale 2020 sempre autocertificazione: ecco le nuove regole in vigore da oggi fino al 15 gennaio. Cosa si può fare nelle feste?

Dpcm Natale 2020 autocertificazione

Nella diretta di ieri, il premier Giuseppe Conte ha illustrato le nuove regole per il contenimento del Coronavirus che entrano in vigore oggi, 4 dicembre, fino al 15 gennaio. In particolare, si è affrontato il tema delle festività di Natale e Capodanno.

L’Italia sembra essere divisa ancora in zone (rosse, arancio e gialle), ma se i dati dovessero continuare a calare, sotto le feste tutta Italia potrebbe diventare zona gialla. Ci sarà però un incremento delle restrizioni a livello nazionale durante il periodo di Natale e Capodanno, per evitare l’incremento dei contagi, così come accadde quest’estate a ferragosto.

SPOSTAMENTI – DPCM NATALE AUTOCERTIFICAZIONE

Per quanto riguarda gli spostamenti, ogni regione deve rispettare gli obblighi in base alla loro classificazione in zona gialla, arancione o rossa. Ricapitolando brevemente:

  • ZONA GIALLA: ci si può spostare tra comuni e tra regioni gialle liberamente, ma resta comunque il coprifuoco alle 22.00
  • ZONA ARANCIO: ci si può spostare solo all’interno del proprio comune fino alle 22.00. Dopo il coprifuoco o per uscire dal comune, bisogna fare l’autocertificazione per spostamenti di necessità, lavoro, studio…
  • ZONA ROSSA: si può uscire di casa solo per motivazioni di necessità e lavoro, portando con sè l’autocertificazione.

Per le festività, indipendentemente dalla zona, le restrizioni agli spostamenti sono state rese più ferree. Infatti, oltre al divieto onnipresente di uscire dalle 22.00 alle 5.00, sono stati presi i seguenti provvedimenti:

  • Dal 21 dicembre al 6 gennaio sarà vietato ogni spostamento tra regioni, indipendentemente dal colore. Inoltre, il 25 dicembre, 26 dicembre e l’1 gennaio sono bloccati anche gli spostamenti tra comuni. Il governo vuole evitare che i cenoni e le veglie natalizie creino assembramenti. Infine, la notte tra il 31 dicembre e l’1 gennaio ha coprifuoco dalle 22.00 alle 7.00.
  • Dal 21 dicembre non si potranno più raggiungere le seconde case fuori dalla propria regione.

 

dpcm 4 dicembre

 

dpcm natale autocertificazione. NEGOZI

I negozi apriranno i battenti dal 4 dicembre al 6 gennaio fino alle ore 21.00, in modo da poter rispettare il coprifuoco delle 22.00 per i  lavoratori che devono tronare a casa. Ma nei giorni festivi e prefestivi, nei centri commerciali apriranno solo negozi di prima necessità: alimentare, tabacchi, farmacie, edicole…

Il provvedimento, citando Conte, è stato preso anche per non privare gli italiani dello shopping natalizio e dell’usanza di scambiarsi regali.

Ti potrebbe interessare anche Covid: code e assembramenti davanti ai negozi delle città italiane

BAR, RISTORANTI E ALBERGHI

Anche per i bar e ristoranti bisogna continuare a basarsi sulle distinzioni in base alle zone gialle, arancio e rosse.

  • ZONA GIALLA: bar e ristorante potranno aprire dalle 5.00 alle 18.00, dopo la chiusura può continuare l’asporto ma è vietato il consumo di cibi e bevande per strada. Inoltre, a Natale e santo Stefano i ristoranti possono aprire per pranzo.
  • ZONA ARANCIO/ ROSSA: bar e ristoranti possono aprire dalle 5.00 alle 22.00 solo per asporto e consegne a domicilio.

Gli alberghi rimarranno aperti, ma il 31 sera non potranno organizzare cenoni e veglie di Capodanno. Inoltre, i ristoranti degli hotel chiudono alle 18.00, ma possono continuare con il servizio in camera.

 

AUTOCERTIFICAZIONE

Deve sempre essere portata ed esibita

dpcm 4 dicembre

Se vuoi leggere il testo completo del DPCM, puoi leggerlo qui.

Leggi anche:

Natale in Lockdown?
emergenza covid: zone
Novità zone rosse: Toscana e Campania

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *