contagi covid Gran Bretagna
NEWS

È boom di contagi Covid: dalla Gran Bretagna alla Russia

Covid, è allarme contagi Covid 19, dalla Gran Bretagna alla Russia

È boom di contagi Covid in Gran Bretagna, dove si rischiano 100mila contagi al giorno, e in Russia, dove si prospetta un lockdown.

Il Covid 19 in Gran Bretagna

Tra gli inglesi torna la preoccupazione, i contagi Covid in Gran Bretagna esplodono. Solo ieri si contavano 50mila casi giornalieri, dopo otto giorni consecutivi di contagi al di sopra dei 40mila. Le cose non promettono bene, “si temono 100mila contagi giornalieri per questo inverno”, è il ministro della sanità Sajid Javid ha riportarlo in una conferenza. Il ministro comunque non ha ancora ritenuto necessario passare al piano B, ovvero quello che prevede lockdown e restrizioni, ma che è sufficiente il piano A: rilanciare la campagna vaccinale. Anche perché, fiera, in conferenza ha comunque ribadito come il sistema sanitario inglese stia funzionando e rispondendo in modo eccellente.

Il governo di Boris Johnson: “avanti così”

Nonostante ci sia un aumento drastico dei contagi Covid in Gran Bretagna, il governo sembra voler solamente dire “avanti così”. Sono consapevoli del rischio che si prospetta per l’imminente inverno, ma per ora promuovono con fermezza il piano A, ovvero continuare la campagna vaccinale. Il premier Boris Johnson ha chiesto al governo di varare norme restrittive e misure anti-covid, ma per ora il governo non ha intenzione di farlo.

contagi covid Gran Bretagna
Il Premier inglese Boris Johnson

Quali sono i motivi di questo aumento nell’isola inglese?

Alla base della risalita dei contagi Covid in Gran Bretagna, potrebbe esserci proprio la mancanza di regole restrittive ferree. Il premier Johnson si è sempre dimostrato non favorevole a limitare la libertà dei suoi cittadini. Molto tempo prima rispetto agli altri Paesi è stato tolto l’obbligo di distanziamento sociale, la campagna vaccinale ha registrato un rallentamento, e proprio su questo ora vogliono puntare, per non parlare della mascherina, che all’aperto non era prevista obbligatoriamente, e al chiuso già da mesi si poteva evitarne l’utilizzo. Saranno questi i motivi? Certo è che l’aumento è drastico, e che non si prospetta un inverno sereno.

La situazione in Russia

Come per la situazione dei contagi Covid in Gran Bretagna, anche in Russia la situazione non è rosea. Sono in netto aumento i casi Covid19: boom di contagi. Nella giornata di ieri, giovedì 21 ottobre, si è registrato il nuovo record di contagi in Russia, 35.416 casi. Il Presidente Vladimir Putin, preoccupato per la situazione, ha dichiarato che dal 30 ottobre al 7 novembre, saranno indetti i “giorni non lavorativi”, un mini lockdown retribuito. Il Presidente spiega che la causa è purtroppo il basso tasso di vaccinazioni, invitando in un intervento televisivo i suoi cittadini alla vaccinazione.

contagi covid Gran Bretagna
Qui il Presidente russo Vladimir Putin

Mosca sarà in lockdown entro novembre

Il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin, ieri sera, dà l’annuncio. Mosca entrerà in lockdown da giovedì 28 ottobre. Rimarranno aperti al pubblico supermercati e farmacie. Mentre bar, ristoranti e tutti i negozi dei beni non essenziali chiuderanno. Nella chiusura rientrano anche stadi e scuole, mentre teatri e musei potranno continuare la loro attività con una capienza massima al 50%, l’utilizzo del Green Pass russo e mascherine protettive.

Leggi anche:

Covid Regno Unito: Picco di contagi, 45mila in un giorno

Calo dei contagi Covid per la prima volta da giugno

Ufficiale: Theo Hernandez positivo al Covid. Nuova tegola per il Milan

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.