elezione presidente della repubblica
NEWS

Elezione Presidente della Repubblica: Fico convoca il Parlamento il 24 gennaio per la prima votazione

Parlamento convocato il 24 gennaio per l’elezione del Presidente della Repubblica

Sull’elezione del nuovo Presidente della Repubblica ci sono ancora molti dubbi, ma una certezza ora c’è. Il Presidente della Camera Roberto Fico ha convocato il Parlamento in seduta comune lunedì 24 gennaio alle 15. Tra qualche settimana, dunque, si andrà alle urne per la prima tranche di votazioni. L’avviso di convocazione verrà pubblicato oggi nella Gazzetta Ufficiale.

Il mandato di Sergio Mattarella ha scadenza il 3 febbraio, dunque la convocazione per fine mese consente di eleggerne il successore per tempo.

Per scoprire come avviene l’elezione del Presidente della Repubblica e quali sono i nomi più discussi al momento, leggi il nostro articolo: Chi sarà il prossimo Presidente della Repubblica? Come funziona l’elezione e quando avviene: tutti i nomi probabili

elezione presidente della repubblica

Misure anti-Covid per l’elezione del Presidente della Repubblica

Non sono ancora state prese decisioni sulle modalità di votazione. Infatti, bisognerà ragionare sull’adozione di alcune misure anti-Covid per evitare assembramenti alle urne e ridurre quindi il rischio di contagio. Proprio ieri, Fico ha incontrato i questori di Montecitorio, dove si andrà a votare, per trovare le soluzioni più adatte. Su Facebook ha spiegato che “nelle prossime due settimane all’attività ordinaria della Camera si aggiungerà quella di preparazione al voto”. E ha poi aggiunto: “Siamo al lavoro per definire l’organizzazione e le misure per garantire operatività e sicurezza del voto”.

Adesso spetta il compito più arduo ai partiti, che dovranno trovare un candidato che possa essere appoggiato da entrambi gli schieramenti. Ieri Matteo Salvini, il leader della Lega, ha riproposto l’idea di un confronto tra centrodestra e centrosinistra. Un tavolo comune dove condividere se non un nome, «quantomeno un metodo».

Dal PD arriva però un no secco di Enrico Letta: «Finché il centrodestra mantiene una posizione ufficiale attorno al nome di Berlusconi, il dibattito resta congelato».

Elezione Presidente della Repubblica: come si vota

Come di consuetudine, voteranno prima tutti i senatori, in seguito i deputati e per concludere i delegati regionali. La “chiama” dei Grandi elettori si ripeterà due volte. Ognuno, quindi, entrerà nei cosiddetti catafalchi, ovvero le cabine poste sotto il banco della presidenza, e scriverà il nome del candidato che vuole votare. Una volta ripiegata la scheda, la riporrà nell’urna ribattezzata “insalatiera” davanti alla quale sarà presente un segretario di presidenza.

Sarà poi il Presidente della Camera Roberto Fico ad eseguire lo spoglio: si leggeranno in Aula i nomi dei candidati. I funzionari della Camera e i componenti dell’ufficio di presidenza di Montecitorio si assumeranno il ruolo di scrutatori per il conto delle schede.

 

Leggi anche:

Chi sarà il prossimo Presidente della Repubblica? Come funziona l’elezione e quando avviene: tutti i nomi probabili

Secondo il Financial Times Draghi servirebbe meglio l’Italia come Presidente della Repubblica

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *