macron elezioni
NEWS

Elezioni in Francia, Macron perde la maggioranza in parlamento. Boom di Le Pen, Mélenchon secondo partito

Il presidente in carica Macron non riesce a conquistare la maggioranza assoluta alle legislative di Francia e cerca alleati. La coalizione di sinistra guidata da Mélenchon diventa la principale forza di opposizione mentre Le Pen decuplica i seggi

Il presidente della Repubblica Emmanuel Macron è stato sconfitto al secondo turno delle elezioni legislative di ieri per il rinnovo del parlamento. I 245 seggi ottenuti dal suo partito Ensemble! non bastano per ottenere la maggioranza assoluta. Ora Macron cerca allenati o lo spettro dell’ingovernabilità si fa concreto. I vincitori di questa tornata elettorale sono certamente Jean-Luc Mélenchon che conquista 131 seggi e Marine Le Pen che passa da 8 a 89 seggi.

Macron lo sconfitto delle elezioni

Il crollo così netto era imprevedibile anche considerando il testa a testa tra Macron e Mélenchon in occasione del primo turno di una settimana fa. Le proiezioni davano Marcon comunque vincitore della maggioranza assoluta che si attesta a 289 seggi. Il crollo è ben visibile guardando al numero dei deputati del primo mandato che erano 341: circa 100 in meno. Il presidente nei giorni scorsi aveva chiesto agli elettori una maggioranza “solida” per garantirgli un mandato forte per una “Francia davvero europea”. Macron dovrà per forza cercare un alleato di governo, ma i papali candidati sono pochi. La sinistra di Mélenchon è al momento incompatibile per questioni programmatiche e per una diversa visione del mondo (no al nucleare, ipotesi da uscita dalla NATO, più spesa pubblica etc). Si sono fatti anche i nomi dei Repubblicani che però hanno dichiarato di voler rimanere all’opposizione.

La premier Elisabeth Borne ha commentato la sconfitta con parole pesanti: “È una situazione inedita che rappresenta un rischio per il nostro Paese viste le sfide che dobbiamo affrontare, sia sul piano nazionale che internazionale”.

 

macron elezioni
Credit: Le Figaro

 

I vincitori delle elezioni: Mélenchon

Il primo chiaro vincitore è la coalizione di sinistra Nupes che ha ottenuto 131 seggi. Il leader Mélenchon ha dichiarato: “La sconfitta del partito del presidente (Macron NdR) è totale e non c’è nessuna maggioranza”. Nupes diventa così la seconda forza e prima d’opposizione che però non chiude le porte alla maggioranza: “Noi non rinunciamo all’ambizione di governare il Paese”, ha aggiunto.

 

I vincitori delle elezioni: Le Pen

Se Mélenchon vince Le Pen stravince decuplicando i seggi ottenuti. “Siamo riusciti ad eleggere un gruppo molto forte di deputati all’Assemblea, che d’ora in poi sarà ancora più nazionale. Sarà di gran lunga il più numeroso della storia della nostra famiglia politica”, ha affermato la leader del partito Rassemblement National.

Per lei la possibilità di entrare nella maggioranza con l’acerrimo rivale politico Macron è prossima allo zero e forse le conviene macinare altri consensi all’opposizione. “Faremo un’opposizione ferma, senza connivenze, ma responsabile”, perché “il nostro solo interesse è quello della Francia”, ha aggiunto.

Questo exploit è anche una sorta di rivincita dopo la pesante sconfitta subita alle presidenziali che hanno riconfermato Macron all’Eliseo.

 

Cover photo: Le Figaro

Leggi anche:

Elezioni Francia, testa a testa Macron-Mélenchon ma il presidente ha un leggero vantaggio

Elezioni Francia: rieletto Macron con il 58% dei voti. Le Pen sconfitta per la terza volta

Elezioni Francia: chi è Jean-Luc Mélenchon guida de La France Insoumise

 

Editor: Lorenzo Bossola

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.