palazzina agrigento
NEWS

Esplode una palazzina a Ravanusa, Agrigento: tre morti e sei dispersi, tra cui una donna al nono mese di gravidanza

Esplosione in una palazzina ad Agrigento: vittime e dispersi, continuano le ricerche

Si contano 3 morti e 6 dispersi nell’esplosione di una palazzina di quattro piani a Ravanusa, in provincia di Agrigento, avvenuta sabato sera. Tra i dispersi vi sarebbe anche una donna incinta al nono mese, il parto è previsto per la prossima settimana. Fortunatamente sono due le donne estratte vive dalle macerie. Ma si teme che il bilancio possa peggiorare nel corso delle ore.

I vigili del fuoco sono al lavoro da ieri sera tra le macerie, in una corsa contro il tempo per trovare le sei persone ancora disperse. L’esplosione, avvenuta quasi sicuramente per una fuga di gas intorno alle 20.30, ha distrutto cinque palazzine e ne ha sventrate altre tre.

La Procura di Agrigento ha aperto un’indagine per disastro e omicidio colposo a carico di ignoti. Sembra che la fuga di gas sia avvenuta dalla tubatura del metanodotto.

palazzina agrigento

Esplosa palazzina ad Agrigento: la ricostruzione

Una fuga di gas che ha saturato il sottosuolo, dovuta forse alla rottura di un tubo a causa del maltempo, e poi una deflagrazione innescata probabilmente dall’ascensore della palazzina. Sarebbe questa, secondo i vigili del fuoco, la dinamica della violenta esplosione.

«C’è stato un grosso accumulo di gas – ha detto un responsabile della Protezione Civile – anche se l’Italgas sostiene che solo pochi giorni fa sono stati fatti i controlli senza accertare nessuna perdita». L’impianto della zona ha una decina di anni e il territorio è particolarmente soggetto a frane e smottamenti. Nel frattempo, i tecnici dell’Italgas sono al lavoro per mettere in sicurezza la rete.

Carmelo D’Angelo, sindaco di Ravanusa, ha lanciato un appello ai Paesi vicini per chiedere di inviare autobotti. «Quello che è successo – ha detto – è un vero disastro. Chiedo a chiunque avesse un’autobotte di venire sul posto».

Esplosione nella palazzina ad Agrigento: famiglie distrutte

In una delle palazzine distrutte si trovavano nove componenti dello stesso nucleo famigliare. Uno è stato trovato morto già con l’intervento dei primi soccorsi. Due, invece, sono al momento salvi: un’anziana signora di 80 anni, trasportata in ospedale con gravi fratture, e la cognata.

Ancora dispersi gli altri famigliari, tra cui proprio la donna incinta di nove mesi e il marito. Si continuano incessantemente le ricerche, mantenendo sempre la massima cautela per avvertire eventuali voci provenire da sotto i calcinacci.

Sul luogo arriveranno in mattinata Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile, e Guido Parisi, capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Verranno coordinate e controllate le attività dei soccorritori su tutta l’area coinvolta.

 

Leggi anche:

Tornado Usa: il Kentucky uno degli Stati più colpiti con 84 morti, ma potrebbero aumentare nelle prossime ore

Grave incendio all’Hotel Michelangelo di Milano: era uno dei primi adibiti a struttura per i malati di Covid

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.