diplomatici italiani
NEWS

Espulsi 24 diplomatici italiani dalla Russia: la vendetta di Putin

La Russia espelle diplomatici italiani ed europei

Il ministero degli Esteri russo ha convocato l’ambasciatore italiano Giorgio Starace per notificare all’Italia la decisione di espellere 24 diplomatici italiani. A riferirlo è stata la portavoce Maria Zakharova. Una mossa che arriva in risposta all’espulsione da parte della nostra Farnesina di 30 diplomatici russi avvenuta lo scorso 6 aprile.

Il governo russo ha deciso di convocare altri due rappresentanti europei, l’ambasciatore spagnolo Marcos Gómez e quello francese Pierre Levy. La stessa comunicazione è arrivata anche all’ambasciatrice svedese, Melena Mard.

L’espulsione dei diplomatici italiani da Mosca

Arriva, così, la ritorsione da parte di Putin, che ha deciso di espellere anche i nostri diplomatici italiani dalla Russia. Lo scorso aprile l’Italia aveva espulso 30 diplomatici russi come sanzione contro Mosca. Una decisione che rientrava in linea con quella di altri Stati partner Ue e atlantici e che Luigi Di Maio aveva giustificato come “forma di sicurezza nazionale nel contesto attuale di crisi”.

A seguito di questo annuncio, la portavoce del ministero degli Esteri russo aveva avvertito che la loro risposta sarebbe giunta quanto prima contro il personale italiano. E così è stato, a distanza di poco più di un mese.

diplomatici italiani

Dunque, saranno 24 i diplomatici italiani espulsi dalla Russia. Mosca ha deciso di espellerne invece 34 per la Francia e dovranno lasciare il Paese entro due settimane. Anche i Francesi, infatti, avevano adottato la stessa misura italiana di espulsione dei diplomatici russi, definendo le loro attività “in contrasto con gli interessi di sicurezza francesi”.

Il governo francese ha condannato in modo fermo questa decisione della Russia. Un portavoce del Quai d’Orsay ha fatto sapere che “il personale francese, a differenza degli agenti russi che operavano nel nostro territorio sotto statuto diplomatico, si inquadra nella convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche e consolari”. Dunque, la decisione del governo russo non ha alcun legittimo fondamento.

Espulsione di diplomatici anche per Spagna e Svezia

Anche l’ambasciatore spagnolo, Marcos Gómez Martínez, è stato convocato dal ministero degli Esteri di Mosca. Il governo russo ha informato dell’espulsione di 27 diplomatici spagnoli. Una risposta speculare da parte della Russia all’allontanamento dello scorso aprile di 25 diplomatici russi dalla Spagna.

La comunicazione è arrivata anche all’ambasciatrice svedese Malena Mard, che, allo stesso modo, riceverà le misure di risposta del Cremlino all’espulsione dei diplomatici russi.

Espulsi i diplomatici italiani da Mosca: la reazione di Draghi

Si tratta della prima importante mossa compiuta dal governo russo a seguito della decisione di diversi Paesi europei di espellere dalle proprie ambasciate parte del personale russo. La convocazione degli ambasciatori costituisce la formalizzazione di queste misure di ritorsione.

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha espresso la propria opinione al riguardo. “È un atto ostile – ha detto – ma non bisogna assolutamente interrompere i rapporti diplomatici. Non si deve arrivare all’interruzione dei canali diplomatici perché solo grazie a questi arriveremo alla pace”.

 

Leggi anche:

Putin operato per un cancro, le nuove indiscrezioni: ore cruciali per il futuro della Russia

Quale sarà la sorte dei 265 soldati evacuati da Azovstal?

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.