eugenio scalfari
Libri

Eugenio Scalfari: i libri e la scrittura

Eugenio Scalfari, morto ieri a 98 anni, non è sintetizzabile nelle poche parole di articolo perché durante la sua lunga vita professionale, intellettuale e culturale, costellata da editoriali, interviste e libri, è stato un appassionato, acuto e prolifico interprete della realtà politica ed economica italiana.

La passione per la scrittura: i libri

“Ho avuto il desiderio di viaggiare nel mondo esterno e dentro di me. Questo è stato il privilegio del quale sono grato alla sorte e alle circostanze e agli incontri che l’hanno punteggiato e arricchito”. Con queste parole di Scalfari si può parafrasare la sua attività speculativa come analista e giornalista della realtà esterna e come indagatore dell’interno attraverso la scrittura di romanzi e di poesie. La sua attività da scrittore si suddivide in due fasi che sono inevitabilmente legate alla carriera professionale. Lo spartiacque è il 1996 quando cede la direzione de La Repubblica, quotidiano da lui fondato nel 1976, a Ezio Mauro. Da allora la sua attenzione intellettuale si sposta dal giornalismo verso la saggistica e verso i romanzi.

Pre ’96 ricordiamo, per quanto riguarda l’attività giornalistica e di critica dell’Italia, il libro “Razza padrona. Storia della borghesia di Stato” scritto con Giuseppe Turani che denuncia l’imprenditoria decadente e collusa con la politica corrotta. “La sera andavamo in Via Veneto. Storia di un gruppo dal ‘Mondo’ alla ‘Repubblica’”, forse il suo libro più riuscito e apprezzato, è uno straordinario viaggio giornalistico nella memoria politica e sociale alla scoperta dei luoghi dalla nostra storia collettiva, visti attraverso gli occhi di Scalfari stesso e grazie all’incontro con personaggi che hanno caratterizzato l’Italia, come Enrico Berlinguer.

“Incontro con Io” del 1994 e  “Alla ricerca della morale perduta” del 1995 sono alcuni tentativi di indagine filosofica sui grandi temi della vita come la morale e l’etica.

Post 1996

Ed ecco che arriva il 1996 con la stagione dei romanzi “Il labirinto” e “La ruga sulla fronte”.  Tra il 2011 e il 2015 Scalfari, con l’avanzare dell’età, si rivolge verso il suo Io più intimo e pubblica una serie di libri dal carattere autobiografico:  “L’uomo che non credeva in Dio”, “Scuote l’anima mia Eros”, “L’amore, la sfida il destino”, “L’allegria, il pianto, la vita”. Non si può dimenticare la riedizione nel 2011 della famosa e storica intervista tra Scalfari e Enrico Berlinguer. In quell’occasione fu coniata l’espressione che ha fatto epoca: la “questione morale”. “La questione morale. La storica intervista di Eugenio Scalfari” è un libro ancora attuale e imprescindibile per capire lo stato di decadenza politica, culturale ed economica in cui riversa la povera Italia.

Nel 2019 cambia registro e abbandona la grammatica discorsiva e narrativa del romanzo per approdare alla poesia con “L’ora del blu”. Non abbandona la razionalità che lo ha contraddistinto per tutta la vita, ma mette a nudo i propri sentimenti e le proprie paura, l’inesorabile è non è più così distante, spiegandole al lettore con l’utilizzo dei miti e di immagini che rimandano alla più dura e sincera di tutte le realtà.  Sempre nel 2019 esce “Grand Hotel Scalfari: Confessioni libertine su un secolo di carta”. Si tratta di un libro confessionale che ripercorre tutta la vita dell’allora 95enne.

eugenio scalfari

“Il Dio unico e la società moderna: Incontri con papa Francesco e il cardinale Carlo Maria Martini” è uno degli ultimi libri in cui dialoga sull’inattualità della Chiesa. con una serie di interviste 

 

 

 

 

 

 

 

I suoi libri più recenti hanno un taglio autobiografico e intimistico:

Un analogo taglio hanno le confidenze di varia natura riversate da Antonio Gnoli e Francesco Merlo nel volume Grand Hotel Scalfari.

I testi relativi alla sua interlocuzione con Papa Francesco sono raccolti nel libro Dialogo tra credenti e non credenti

 

Leggi anche:

È morto Eugenio Scalfari, fondatore di Repubblica e l’Espresso

I migliori libri in uscita a Luglio 2022

 

Editor: Lorenzo Bossola

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *