anniversario facebook
Tecnologia

Facebook compie 18 anni: la storia del social in occasione del suo anniversario

È tempo di spegnare le candeline per Facebook: scopriamo la storia del social più conosciuto in occasione del suo diciottesimo anniversario

Il 4 febbraio è l’anniversario della fondazione del social che ha rivoluzionato la storia di Internet e delle comunicazioni digitali: Facebook. Tra traguardi e controversie, ripercorriamo la storia della piattaforma dai suoi inizi fino al giorno d’oggi.

Gli inizi di Facebook

All’età di diciannove anni, il 28 ottobre 2003, un giovane studente di Harvard di nome Mark Zuckerberg pubblica su Internet un sito web chiamato Facesmash. La funzione principale del sito è di mettere a confronto le foto degli studenti di Harvard e dare la possibilità agli utenti di votare chi è più attraente tra due immagini scelte casualmente di volta in volta. Per portare a termine il progetto, Zuckerberg si introduce in aree protette del sito dell’università e si appropria delle foto dei documenti degli studenti. Questa sua avventura porta alla chiusura del sito appena qualche giorno dopo e la quasi espulsione del ragazzo dall’università.

Il 4 febbraio 2004 un nuovo sito creato da Zuckerberg viene alla luce, The Facebook. Altri due studenti collaborano alla creazione del sito: Andrew McCollum per la programmazione e Eduardo Saverin per gli aspetti economici. Sei giorni dopo altri tre studenti di Harvard, Cameron e Tyler Winklevoss e Divya Narenda, accusano Zuckerberg, per poi successivamente avanzare una causa legale nei suoi confronti, di aver rubato l’idea per The Facebook da un sito da loro ideato, Harvard Connection.

Alla fine del mese di febbraio dello stesso anno più della metà degli studenti di Harvard è registrata al sito. L’anno successivo il sito viene gradualmente espanso ad altre università americane e viene fondata la società Facebook Inc, con Sean Parker, cofondatore di Napster e consigliere informale di Zuckerberg, come presidente. Nel corso degli anni successivi la possibilità di registrarsi al sito viene estesa anche ai licei e ad alcune grandi società come Apple e Microsoft. Dal 27 febbraio 2006 l’iscrizione è aperta a chiunque abbia più di 13 anni.

Lo sviluppo del social

anniversario facebook

Nel luglio 2007 Facebook entra nella classifica dei dieci siti più visitati al mondo. Successivamente, nel marzo 2010, supera Google per numero di visite negli Stati Uniti. Il 24 agosto 2015 raggiunge la cifra record di 1 miliardo di utenti registrati alla piattaforma. Nel 2018 inizia un calo di attività in Europa pari al -10% di utenti attivi giornalieri rispetto all’anno precedente. Questo fatto causa un calo delle azioni di Facebook di quasi il 20% in un giorno, il più grande crollo nella storia della borsa statunitense.

Il 29 ottobre 2021 Facebook annuncia il cambio di nome dell’azienda in Meta, in vista della sua volontà di espandersi sul mercato del Metaverso.

Controversie e problemi di privacy

Nel corso degli anni, Facebook si è dovuto interfacciare con diverse controversie riguardanti soprattutto l’aspetto della privacy dei dati personali dei suoi utenti. Oltre alle discutibili impostazioni della privacy del social, celebre è lo scandalo di Cambridge Analytica, in cui Facebook è stato corresponsabile nella vendita dei dati di 87 milioni di utenti alla società Cambridge Analytica. Le informazioni sono state utilizzate per attività di marketing politico per le elezioni di Donald Trump negli Stati Uniti e per il referendum riguardante la Brexit. Un altro caso celebre risale al 2008, quando l’ONU accusò Facebook di aver avuto un ruolo determinante in un’impennata di messaggi di odio avvenuta in Myanmar contro la minoranza etnica musulmana dei Rohingya, la quale arrivò a causare dei massacri tra la popolazione.

Leggi anche:

Facebook assume 10 mila persone per creare “Metaverse”

Haugen contro Facebook: la testimonianza dell’ex manager

Instagram diventa a pagamento? Le novità premium del social

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *