Folcast
Musica,  Spettacolo

Folcast a Sanremo 2021, l’intervista di MAM-e

Folcast fra le Nuove Proposte di Sanremo 2021 con Scopriti. “Sanremo di rara importanza, io e gli altri partecipanti dei privilegiati”: l’intervista esclusiva di MAM-e e le date del tour

Come annunciato da Amadeus a dicembre, Daniele Folcarelli, in arte Folcast, farà parte degli otto cantanti in gara per la categoria Nuove Proposte del settantunesimo Festival di Sanremo, in onda su RAI1 e RAIPlay. Essendo fra i vincitori del contest Ama Sanremo, infatti, il giovane cantante ha ottenuto accesso diretto all’Ariston, dove si esibirà dal 2 Marzo con il nuovo singolo Scopriti. Dalle principali ispirazioni all’opportunità Sanremo, scopriamo di più su Folcast nell’intervista rilasciata alla redazione di MAM-e.

Ecco chi è Folcast, bio e carriera

Daniele Folcanelli, meglio noto come Folcast, 28 anni, nasce a Roma nel 1992. Crescendo in una famiglia di musicisti, inizia fin da piccolo a suonare pianoforte, basso e batteria e a sperimentare diversi generi musicali, miscelando sonorità R&B, blues, pop, rock e groove. È quando inizia a frequentare il conservatorio Licinio Refice di Frosinone che assume maggior consapevolezza artistica: nel 2015 esce l’EP omonimo, seguito dal primo album Quess e dai singoli Cafu e Narcolessia. Nel 2020, mentre lavora al secondo disco con Tommaso Colliva, produttore noto per aver lavorato con i Muse, Diodato e Ghemon, apre il live di Daniele Silvestri al Festival Suoni di Marca. Arriviamo quindi alla partecipazione e vittoria al concorso Ama Sanremo con il singolo Scopriti, composto e prodotto da Colliva e Scogna e arrangiato da D’Erasmo. La clip è girata da Giacomo Citro nell’ex città del rugby di Spinaceto.

Abbiamo deciso di saperne di più da Daniele stesso, rivolgendogli alcune domande sul suo profilo artistico e sulla sua prossima partecipazione al festival.

 

Folcast

 

Ciao Daniele, ben trovato. Per cominciare, chi sono i tuoi modelli principali, sia fra i grandi classici che fra i contemporanei?

Potrei scrivere pagine e pagine di artisti che stimo e a cui mi ispiro. Per citarne alcuni in ordine sparso: Jimi Hendrix, Led Zeppelin, Jeff Buckley, John Mayer, Paolo Nutini, Incubus, The Roots, Anderson .Paak, Tom Misch, Jordan Rakei, Lucio Dalla, Pino Daniele, Alex Britti, Daniele Silvestri, Neffa, Ghemon, Willie Peyote.

L’ironia delle rime è una delle caratteristiche più immediate dei tuoi testi. Qual è la scintilla da cui parti quando scrivi?

Assumo diversi approcci quando devo scrivere canzoni, alcuni più ironici e cinici, altri più conscious ed emotivi. La scintilla scatta dal nulla mentre guido, da una frase che mi passa per la testa e che in quel momento mi apre la mente, da un errore mentre suono la chitarra. Si tratta di un insight improvviso, non c’è uno schema preciso. 

 

Folcast

Qual è l’esperienza fatta prima di Sanremo che consideri più importante?

Credo che il Conservatorio sia stato fondamentale per me. È in quel periodo che ho iniziato a scrivere canzoni. Lì ho conosciuto tantissime persone e musicisti con cui ho sentito di condividere esperienze e aspirazioni simili. È sempre durante i miei studi che ha iniziato a prendere forma il progetto Folcast.

Puoi dirci qualcosa di Scopriti, il singolo con cui parteciperai al festival?

È un brano che ho visto crescere a distanza di anni da quando l’avevo concepito. L’ossatura è venuta fuori in un pomeriggio piovoso dove cercavo di spronare me stesso ad uscire dal guscio e a reagire. La sensazione di solitudine e immobilità che provavo dipendeva solo ed esclusivamente da me. Poi lo scorso anno con Tommaso Colliva e Raffaele Scogna abbiamo capito che mancava una parte che rendesse il brano (per quello che può significare) completo. È lì che abbiamo scritto lo special (“Seguimi per stare meglio…”) che ha rafforzato il significato della canzone ed è forse ora la parte che anche io preferisco.

Che cosa rappresenta per te Sanremo?

Oggi assume un significato di rara importanza. Il fatto che, a causa della pandemia, tutte le attività artistiche, in particolare le arti performative, siano ferme da mesi ormai, rende me e chi insieme a me canterà su quel palco, dei veri privilegiati. Per me il festival costituisce anche un traguardo e un punto di partenza allo stesso tempo, per la mia carriera e le mie aspirazioni. 

 

 

Folcast, Scopriti Tour, ecco le date e le tappe

A partire dall’11 novembre 2021, Folcast sarà in tour nei principali club italiani. Ecco le date precise:

  • 11 novembre, Circolo Arci Magnolia – MILANO
  • 12 novembre, Spazio 211 – TORINO
  • 19 novembre, New Age – RONCADE (TV)
  • 20 novembre, Locomotiv Club – BOLOGNA
  • 26 novembre, Smav – SANTA MARIA A VICO (CE)
  • 27 novembre, Largo Venue – ROMA

I biglietti sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it.

 

Leggi anche:

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.