shinzo abe
News

Giappone, attentato a Abe Shinzo. L’ex premier è morto

L’ex primo ministro è stato ferito gravemente durante un comizio nella città di Nara. Arrestato l’attentatore.

L’ex premier del Giappone Abe Shinzo, 67 anni, è stato vittima di un attentato a Nara durante un comizio elettorale per le elezioni parlamentari. Sono stati sparati diversi colpi di arma da fuoco Abe Shinzo si è accasciato al suolo senza mostrare segni di vita; è stato dunque soccorso e portato immediatamente all’ospedale. È morto poche ore dopo. La Tv pubblica nipponica NHK riporta che le polizia ha già arresto l’attentatore, Yamagami Tetsuya.

L’attentato a Abe Shinzo

Per la polizia l’uomo di 41 anni arrestato “aveva l’intento di uccidere” perché “insoddisfatto e frustrato”. Si sa ancora poco di lui ma pare abbia servito nelle “Forze di Difesa Marittime” per circa tre anni intorno al 2005. I media giapponesi hanno mostrato il video dell’aggressione avvenuta intono alle 11.30 ora locale: l’uomo avrebbe usato un’arma fatta in casa tipo fucile a pompa per poi colpire al petto e al collo l’ex premier.

L’attentato ha sconvolto il Giappone: nel Paese infatti vige una ferrea regolamentazione per il controllo delle armi che ha contribuito a ridurre al minimo i crimini da armi da fuoco. Inoltre, la violenza politica è estremamente rara, si contano solo pochi attentati a politici, i più famosi sono l’uccisione nel 2007 di Itoh Iccho, sindaco di Nagasaki e quella del leader del Partito socialista, Kishi Nobusuke, nel 1960. Gli analisti politici l’hanno definita come l’aggressione politica più importante dalla Seconda Guerra Mondiale. Il primo assassinio di un premier (in carica o ex) dal militarismo degli anni ’30.

L’attuale premier Kishida Fumio ha condannato l’attentato : “L’ex premier Abe è in gravi condizioni, sto pregando dal profondo del mio cuore che sopravviva . Condanniamo l’episodio nella maniera più assoluta. Non possiamo accettare che un attentato come questo sia avvenuto nel pieno di una campagna elettorale, che è la base della democrazia”.

Pochi minuti fa è arrivata la conferma da parte di NHK della morte di Abe Shinzo. Ha servito il suo Paese per due volte ed è stato il primo ministro più longevo. Ha guidato svariati governi tra il 2006 e il 2007 e tra il 2012 il 2020.

Le reazioni dal mondo

Il segretario di stato americano Antony Blinken si è unito nel rammarico mondiale per l’accaduto: “I nostri pensieri, le nostre preghiere sono con lui, con la sua famiglia, con il popolo giapponese”, ha detto Blinken a margine di un incontro del G20 nell’isola indonesiana di Bali. “Questo è un momento molto, molto triste. E siamo in attesa di notizie dal Giappone”.

Anche la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen con tweet ha mostrato vicinanza a Abe e ai giapponesi: “, “Caro Abe Shinzo, tieni duro! I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alla tua famiglia e al popolo giapponese”.

 

La presidente taiwanese Tsai Ing-wen ha dichiarato: “Credo che tutti siano sorpresi e tristi quanto me. Taiwan e il Giappone sono entrambi Paesi democratici con stato di diritto. A nome del mio governo, vorrei condannare severamente gli atti violenti e illegali. L’ex primo ministro Abe non è solo un mio buon amico, ma anche un fedele amico di Taiwan. Ha sostenuto Taiwan per molti anni e non ha risparmiato sforzi per promuovere il progresso delle relazioni Taiwan-Giappone”.

 

 

 

Cover photo: Reuters.

 

Leggi anche:

Giappone, sì all’uso del nucleare per ridurre la dipendenza dalla Russia

Giappone, acquisto di titoli di Stato contro il rischio economico

 

Editor: Lorenzo Bossola

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *