Green pass falsi: tra gli indagati Pippo Franco
NEWS

Green pass falsi: tra le certificazioni sequestrate anche quella di Pippo Franco

Green pass falsi: tra le certificazioni sequestrate quella di Pippo Franco. Il figlio “siamo tutti vaccinati”

Roma – 9 green pass falsi sono stati sequestrati sotto inchiesta del pm Paolo Ielo della Procura di Roma.

TRA I GREEN PASS FALSI ANCHE QUELLO DI PIPPO FRANCO

I carabinieri del Nas si sono occupati di sequestrare le certificazioni verdi false, tra le quali c’era anche quella del comico 81enne Pippo Franco. Il comico è candidato alle ultime elezioni comunali con la lista dell’ex candidato sindaco del centrodestra Enrico Michetti. Anche il green pass di un ex magistrato è risultato falso; i qr code falsi erano destinati a persone dell’alta società come sportivi, manager e imprenditori.

L’INDAGINE

L’indagine è stata avviata a un odontoiatra con studio in zona Colli Albani. Il medico avrebbe realizzato e poi firmato attestazioni false sull’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19. Il reato è di falso per l’attestazione di esenzioni non dovute e di dosi di vaccino mai ricevute. I green pass utilizzati anche per accedere a locali pubblici, sono stati disattivati dal database del Ministero della Salute. All’interno dell’inchiesta ci sono anche altri medici indagati. Bisogna ancora capire chi faceva cosa. Il medico indagato avrebbe ricevuto 20 fiale di vaccino Pfizer da cui è possibile ottenere 120 dosi, anche se ne risultano 156 somministrate. Ci sarebbero quindi 36 persone che in realtà non hanno ricevuto il vaccino ma hanno il green pass.

L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha richiesto di avviare un’indagine all’Asl per eseguire le opportune verifiche tecniche e amministrative sull’odontoiatra. Se non riuscirà a dimostrare di essere estraneo ai fatti, verrà sospeso dall’Ordine dei Medici.

IL FIGLIO DI PIPPO FRANCO INTERVIENE

Il figlio di Pippo Franco dopo aver minacciato i giornalisti dicendo “Non vi presentate più sotto casa mia, vi spacco la faccia” è intervenuto sulla questione una seconda volta. “Mio padre è vaccinato” sostiene “Ha fatto il vaccino da questo medico. La mia famiglia non c’entra. Ci sarà un modo scientifico per dimostrarlo, siamo tutti quanti vaccinati”. Inoltre ha dichiarato che il padre non era sicuramente contento di doversi vaccinare: “Doveva farlo per forza, come me che faccio l’imprenditore e vengo invitato a eventi”.

Leggi anche:

Covid-19: stato di emergenza e green pass? Le ipotesi per l’anno nuovo

Terza dose del vaccino anti Covid: come funziona? Ecco tutte le risposte

Ddl Zan i punti fondamentali: cos’è, cosa prevede e cosa succederà dopo l’iter in Senato

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.