Gucci e Yuga Labs
Fashion,  Moda

Gucci e Yuga Labs: ingresso nel Metaverso

In occasione della Metaverse Fashion Week 2023, Gucci ha annunciato la propria collaborazione con Yuga Labs, un’azienda attiva nel Metaverso e nel mercato dei Non Fungible Tokens (NFT), il cui scopo è creare una comunità coesa ed esplorare i limiti fra mondo reale e digitale.

Esplorazione di nuove potenzialità

Quello dei NFT è un mercato in crescita, che sembra riservare interessanti possibilità di sviluppo per il futuro: a differenza delle criptovalute, infatti, si tratta di beni non scambiabili, ma che rimangono in possesso dell’acquirente, corredati di un atto di proprietà e di vari servizi correlati. All’interno di un commercio in grande sviluppo, che ha attualmente raggiunto un giro d’affari di 22 miliardi di dollari e che prevede di raggiungerne 80 entro il 2025, si è distinto Yuga Labs: il marchio, creatore della prima collezione d’arte in NFT, denominata Bored Ape Yacht Club, ha registrato una performance ottima, con un incremento del 237 % rispetto all’anno precedente.

La grande vitalità del settore ha suscitato l’interesse del pubblico e, di conseguenza, quello dei grandi colossi, anche della moda, che vi vedono la possibilità di creare esperienze immersive, promuovere forme di racconto sperimentali e compiere scelte artistiche inaspettate. In particolare, vi si individua uno strumento per approfondire nel Metaverso i legami con l’intrattenimento che la moda ha già stretto nel mondo fisico.

La strategia del prossimo secolo per Gucci?

La casa di moda fiorentina, reduce dal festeggiamento del proprio centenario nel 2021, sembra aver individuato negli universi digitali dei terreni fertili per iniziare il suo secondo secolo di vita. Dallo scorso anno, infatti, ha deciso di accettare (e è la prima a farlo), presso alcuni suoi punti vendita in America, pagamenti in ApeCoin, la valuta affiliata al Bored Ape Yacht Club. Nel febbraio del 2022, inoltre, aveva acquistato del terreno di gioco sulla piattaforma The Sandbox per sviluppare un proprio videogioco virtuale; infine, a marzo 2022 aveva stretto un’accordo con 10KTF per la progettazione digitale di una collezione, chiamata Gucci Grail, pensata da Alessandro Michele e destinata agli avatar del Metaverso.

L’accordo pluriennale stretto con Yuga Labs si pone come punto finale – per ora – del percorso descritto e prevede anche l’ingresso di Gucci in Otherside, l’universo giocoso di Yuga Labs. Per ora il passo in questione non è ancora stato compiuto, ma sicuramente l’intenzione c’è: Robert Triefus infatti, da pochi mesi Direttore Generale di Gucci Vault e Metaverse Ventures, ha puntato molto sulla presenza nel mondo digitale, in cui ha detto di vedere ancora ottime opportunità per la costruzione di una comunità, la fidelizzazione della stessa e la generazione di profitto.

Leggi anche:

Gucci x Marsper: il business della moda entra nel metaverso

Benvenuti a Cavalli Mansion, la luxury experience nel Metaverso

Andrea della Valle: Hogan festeggia il successo nel Metaverso

Enciclopedia della moda 2023: da oggi disponibile la nuova edizione

Editor: Leonardo Santarelli

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *