domeniche gratuite al museo
Arte

I musei si ripopolano con le domeniche gratuite al museo! I numeri registrati sono da pre-Covid

Le domeniche gratuite al museo riportano in vita i luoghi di cultura: il numero di visitatori registrati in molti musei segna un ritorno alla situazione pre-Covid.

La scorsa domenica, 1° maggio, l’iniziativa “Domeniche al museo”, che prevede l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese, è stata un successo. Molti siti culturali italiani hanno visto una grande affluenza di visitatori, riportando i dati ad una situazione pre-Covid.

Voglia di riscoprire il nostro patrimonio culturale

Dopo l’interruzione dovuta all’emergenza sanitaria, le domeniche gratuite al museo sono ripartite nel mese di aprile. Ma, proprio la giornata di ieri ha registrato una grande affluenza di visitatori in tutti i musei del nostro paese. L’edizione speciale del 1° maggio, prima domenica del mese in cui i musei sono gratuiti, molti musei che aderiscono all’iniziativa delle “Domeniche al museo” hanno registrato numeri pre-Covid.

I grandi numeri della giornata di ieri danno un segno di speranza per il settore culturale. Proprio secondo il ministro della Cultura, Dario Franceschini, questi dati incoraggianti sono “la conferma della voglia degli italiani di tornare a riscoprire la bellezza e a vivere il proprio patrimonio culturale, anche quello meno conosciuto”.

I dati formidabili

Di seguito riportiamo i numeri di visitatori che ieri hanno partecipato all’iniziativa delle domeniche gratuite al museo nei principali luoghi della cultura statali.

Al primo posto si trovano le Gallerie degli Uffizi, che hanno registrato 23.594 di visitatori. A seguire i siti culturali più visitati si trovano in Campania. Infatti dal secondo al quarto posto di questa piccola classifica delle visite troviamo il  Parco archeologico di Pompei, con 21.995 di visitatori, Palazzo Reale di Napoli, con 6.610 e il Parco Archeologico di Paestum e Velia con 5.963.

La Galleria dell’Accademia di Firenze, per la giornata delle domeniche gratuite al museo, ha registrato 5.514 visitatori. Seguono poi Reggia di Caserta con 4.930 e il Parco archeologico di Ercolano con 4.837. I Musei Reali di Torino hanno registrato un’affluenza di 4.051 mentre il Parco archeologico di Ostia antica 3.855.

Il report delle domeniche gratuite al museo si conclude con i numeri registrati da: Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, 3.209; Parco archeologico Campi Flegrei, 3.064; Museo del Bargello, 2.462; Castel del Monte, 2.294; Palazzo Ducale di Mantova, 2.130; Museo archeologico di Reggio Calabria, 1.803; Rocca di Gradara, 1628; Gallerie Nazionali Barberini Corsini, 1.584; Museo archeologico nazionale di Taranto, 1516; Museo Miramare ingressi, 1.436; Castello Svevo di Bari, 1.188; Palazzo Reale di Genova, 1.118; Galleria nazionale delle Marche, 1.065; Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, 964.

Leggi anche

“Kyiv Review&” in mostra dal 30 aprile al 8 maggio alla Fabbrica del Vapore di Milano gli scatti della Kyiv perduta

Il Giappone arriva a Monza con “Yōkai. Le antiche stampe dei mostri giapponesi”

Un trionfo “aspettato” la mostra-evento “Donatello, Il Rinascimento”

Editor: Marta Cinnadaio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.