ingresso onu usa
Attualità

Il 4 dicembre 1945 gli Usa facevano il loro ingresso nell’ONU

Gli Usa entrarono nell’ONU il 4 dicembre 1945: un passo verso la democrazia, la pace e la cooperazione internazionale

Ingresso degli Usa nell’ONU

Il 4 dicembre 1945 è un giorno importante per la storia americana e mondiale. Infatti, il Senato americano votò per l’adesione degli Stati Uniti nelle Nazioni Unite, nate il 24 ottobre dello stesso anno. Questo gesto di partecipazione segnò una svolta nella politica isolazionista degli Usa.

In America l’isolazionismo, introdotto in seguito alla Prima Guerra Mondiale, giunse alla fine con il secondo conflitto mondiale, soprattutto dopo l’attacco di Pearl Harbor del 7 dicembre 1941.

Le Nazioni Unite, o Organizzazione delle Nazioni Unite, nacquero attraverso la ratifica del trattato di San Francesco, a cui aderirono cinquanta Paesi. In seguito all’esperienza del nazismo, gli obiettivi principali erano il mantenimento della pace e della sicurezza nazionale, per favorire relazioni amichevoli tra le nazioni e la cooperazione internazionale. Le ceneri da cui si innalzò l’ONU erano quelle della Società delle Nazioni, nata in seguito al primo conflitto mondiale, che non riuscì ad evitare lo scoppio del secondo.

La formazione di questo accordo prevedeva anche l’accettazione della Carta Atlantica, sottoscritta da Franklin Delano Roosevelt e da Winston Churchill, pubblicata per la prima volta nel 1941. All’interno della Carta si prevedevano dei principi da rispettare per il mantenimento della democrazia e della pace.

ingresso onu usa

L’ingresso degli Usa nell’ONU e poi la Guerra Fredda

Inizialmente non vennero ammesse nell’ONU Italia, Giappone e Germania, ovvero le nazioni sconfitte nella Seconda Guerra Mondiale. La prima assemblea generale si tenne il 10 gennaio 1946 a Londra, con la presenza di 51 stati membri.

Il dopoguerra, cominciato nel 1945, fu sempre più caratterizzato dalle tensioni tra Stati Uniti e Unione Sovieta, che andarono a sfociare nella Guerra Fredda. Ciò portò ad una rincorsa agli armamenti non convenzionali dell’una e dell’altra potenza. Nel corso degli anni vi furono diverse crisi mondiali, come la guerra di Corea o la crisi missilistica di Cuba, che rischiarono di trascinare il mondo verso una definitiva terza guerra mondiale.

Ancora oggi l’ONU è l’organizzazione intergovernativa più conosciuta, più grande e più potente al mondo. La sede principale si trova nel territorio internazionale a New York, ma vi sono altri importanti uffici a Ginevra, Vienna, Nairobi e L’Aia. I Paesi totali che aderiscono a questa organizzazione sono 189 e cinque continenti. Gli unici a non farne parte sono Città del Vaticano, la Svizzera, la Federazione Jugoslava e Taiwan.

Gli organi che fanno parte delle Nazioni Unite sono l’Assemblea generale, il Consiglio di Sicurezza, il Consiglio economico, la Corte internazionale di giustizia e il Segretariato.

ingresso onu usa

Il ruolo delle Nazioni Unite nell’emergenza Covid-19

Le Nazioni Unite ricoprono un ruolo fondamentale anche in questo momento delicato per il mondo, a causa della pandemia da Covid-19. Infatti, ha lanciato un appello umanitario di 35 miliardi di dollari come forma di aiuti per l’anno 2021. Per colpa del virus molte persone sono state precipitate nella povertà e nella carestia.

Il prossimo anno il numero di persone bisognose di aiuti umanitari raggiungerà il record di 235 milioni unità, in aumento di quasi il 40% rispetto al 2020. Si tratta, dunque, della prospettiva più cupa e oscura sui bisogni umanitari che sia mai stata stabilita per il periodo a venire. Il Covid-19 ha colpito soprattutto i Paesi più deboli e vulnerabili del pianeta.

Leggi anche:

Ultimissimi dati Covid: il bollettino di oggi 2 dicembre

USA: Biden sceglie un team di sole donne per la comunicazione

Massimo Bottura ambasciatore ONU di buona volontà

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.