Made in Italy in Georgia
Moda

IL MADE IN ITALY SBARCA IN GEORGIA

Nuovi passi nella collaborazione tra Italia e Georgia per promuovere il Made in Italy

Il Made in Italy in Georgia è molto apprezzato. A Tbilisi, infatti, si sono da poco concluse due giornate di promozione della moda italiana.

 

LA PRIMA COLLABORAZIONE

Made in Italy in Georgia: una sfilata
Il Made in Italy sfila a Tbilisi

La collaborzione tra i due paesi è nata nell’estate 2018. I partners coinvolti sono CNA Federmoda, ICE Agenzia l’Ambasciata d’Italia a Tbilisi con l’appoggio del Ministero dello Sviluppo Economico italiano. Lo scopo è intensificare la promozione del “Made in Italy” in Georgia.

Nel corso del mese di giugno l’Ambasciata ha organizzato sfilate ed eventi, oltre a collaborazioni con diversi punti vendita.  I brand coinvolti erano svariati: Maison Luigi Borbone, Green Coast, Punto Maglia (con i brand Regina di Cuori e Leonardo), Giulia Brunetti Knitwear e il Consorzio Moda In Italy oltre alle aziende Berlini, Colb, Mori Castello e Maestrami.

 

IL NUOVO PROGETTO

Il Made in Italy in un evento in Georgia
L’evento “Senses of Italy” in Georgia

Visto il successo degli eventi estivi, i medesimi partners hanno organizzato altre due giornate di promozione.

Il 21 novembre si è tenuto il ricevimento “Senses of Italy“. L’evento si è svolto al Solo Lounge, raffinata location d’eccezione.

La serata era organizzata come un viaggio attraverso i cinque sensi. Gli ospiti hanno scoperto i vini e le pietanze di Montresor e Cavalier, i profumi di Sileno Cheloni, le calzature Wladi Rigato, e l’abbigliamento di Rossorame.

La seconda serata si è svolta, invece, nella sala del Wine Republic. L’evento era parte del programma della “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Nel corso della cena, 150 ospiti hanno assaggiato i prodotti della cucina italina. Come intrattenimento, hanno sfilato le calzature Wladi Rigato e gli abiti dell’ultima collezione di Rossorame.

 

UN MERCATO IN ESPANSIONE

Italia e Georgia hanno ottimi rapporti a livello economico. L’Italia, infatti, rappresenta per la Georgia il terzo partner commerciale europeo. Anche per questo motivo il Made in Italy gode di buona fama nel paese. Esso rappresenta un vero e proprio stile di vita raffinato ed esclusivo.

Proprio per questo risulta essenziale promuovere i prodotti italiani in Georgia, come spiega Antonio Franceschini, responsabile nazionale CNA Federmoda. “Abbiamo intravisto nel mercato georgiano di fascia alta un forte potenziale per le produzioni italiane dell’artigianato. La conferma é puntualmente arrivata dai riscontri che le imprese hanno avuto dai partecipanti alle due serate“. Si spera dunque che questo sia solo l’inizio di un’intensa serie di collaborazioni.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!