osimhen napoli
Sport

Il Napoli senza Osimhen può ancora lottare per lo scudetto?

Il Napoli senza Osimhen è ancora da scudetto?

Napoli, sconfitto e mutilato: Osimhen out per infortunio (con Anguissa). Il Napoli domenica sera ha subito la prima battuta d’arresto con l’Inter. Una sconfitta che brucia per i partenopei. Gli azzurri, capitanati dal tecnico che, ça va sans dire, ha avuto come squadra precedente proprio i campioni d’Italia in carica, escono inoltre mutilati pesantemente. Nel corso del match, infatti, ala punta di diamante Victor Osimhen, in uno scontro con Skriniar, ha riportato un trauma facciale. Oggi la società calcistica ha emesso un comunicato ufficiale in cui si annuncia che il giovane attaccante nigeriano resterà fuori per ben tre mesi. La domanda che tutti si pongono ora è: il Napoli è ancora da scudetto anche senza di lui?

osimhen napoli
Osimhen lascia il campo dopo l’incidente in campo durante Inter-Napoli

La presenza fin qui di Osimhen: la rivelazione della prima parte di campionato

Victor Osimhen arrivò l’anno scorso nella metropoli mediterranea con tante aspettative. Tuttavia, la situazione sempre tesa fra l’allenatore Gattuso e il presidente De Laurentiis non aiutò la giovane punta africana a emergere come ci si aspettava. Il cambio di allenatore in estate, unito alla rivisitazione di alcuni giocatori nel loro ruolo e l’innesto di un altro giovane di prospetto come Anguissa hanno cambiato la situazione. Fino alla partita di domenica sera, il Napoli sembrava un treno inarrestabile anche e soprattutto grazie a Osimhen. Finora, tra campionato e coppa, in 14 presenze ha segnato 9 reti, arrivando a toccare quasi il risultato finale dell’anno scorso. Il risultato è dunque frutto di un lavoro egregio da parte di Luciano Spalletti, che ora però deve guardare in faccia alla realtà e trovare nuove soluzioni.

Le alternative a Osimhen: Petagna, Mertens e Insigne falso nueve

L’assenza molto lunga di Osimhen peserà e non poco al Napoli. Luciano Spalletti deve trovare al più presto delle alternative, sebbene non valide come il talentuoso attaccante nigeriano. La rosa dei partenopei da qualche anno è piuttosto ampia: diversi giocatori sono ormai presenti nel club, garantendo la competitività che nel 2018 ha portato il Napoli con l’allora allenatore Sarri a sfiorare lo scudetto. La formazione tipo dell’annata 2017/18 comprendeva ben otto giocatori di quella attuale. La punta centrale allora lo ricopriva Mertens. Nelle stagioni successive, nuovi interpreti hanno ricoperto il ruolo di centravanti come Milik. una nuova soluzione potrebbe essere anche Insigne falso nueve (già usata da Mancini in nazionale), sebbene abbia portato pochi risultati. A prescindere dalle varie ipotesi e dai loro successi o insuccessi, il Napoli ora deve trovare comunque la quadra per essere ancora competitivo per la lotta scudetto.

osimhen napoli
Lorenzo Insigne in azione durante Inter-Napoli di domenica sera

 

LEGGI ANCHE:

Morte Marco Pantani, avviata una terza inchiesta

Basket, Russia-Italia, Qualificazioni Mondiali 2023: dove vederla in tv e streaming

Inter-Shakhtar: dove vederla in tv e streaming e probabili formazioni

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *