libro Anna Frank
Arte,  Libri

In uscita un nuovo libro che indaga su chi ha tradito Anne Frank e la sua famiglia

“Chi ha tradito Anne Frank. Indagine su un caso mai risolto” è il nuovo libro che fa luce sulla storia della giovane ragazza ebrea

Arriva un nuovo libro dedicato a Anne Frank, la ragazzina ebrea famosa per il suo celebre diario. Su quelle pagine Anne ha raccontato i momenti passati con la sua famiglia mentre si nascondevano dai nazisti, ha scritto le sue paure più grandi e le sue speranze per una vita migliore. In questo nuovo libro si cerca di capire, invece, chi l’ha tradita e l’ha fatta portare nel lager.

Chi è Anne Frank, la protagonista del nuovo libro di  Rosemary Sullivan

Anneliese Marie Frank, detta Anne, è nata il 12 giugno 1929 a Francoforte. Suo padre, Otto Frank, proveniva da una famiglia molto ricca e aveva un’istruzione di prim’ordine. Sfortunatamente, gran parte dell’eredità di famiglia andò perduta durante la prima guerra mondiale in cui combatté valorosamente.

Nel 1933 l’intera famiglia si trasferì ad Amsterdam, a causa delle leggi razziali di Hitler. Qui il padre di Anna, con l’aiuto del cognato, trova un impiego dirigenziale presso un’importante azienda. Ma la situazione iniziò a peggiorare già nel maggio 1940.

Con l’invasione nazista dei Paesi Bassi inizia il periodo di miseria per gli ebrei. Anne e sua sorella, tuttavia, hanno continuato a frequentato il liceo ebraico e, nonostante le restrizioni, hanno continuato a vivere una vita sociale intensa. Questo grazie agli sforzi dei genitori, che si sono impegnati a non far pesare l’intera situazione alle loro figlie. Tuttavia, il previdente Otto Frank ha cercato subito un posto sicuro dove rifugiarsi e, sfortunatamente, non molto tempo dopo la famiglia ha dovuto nascondersi lì.

libro Anna Frank
La giovane Anne

La prigionia di Anne Frank raccontata nel suo diario

Anne passa il tempo rinchiusa nel nascondiglio a descrivere le sue giornate nel diario. Infatti, il diario di Anne Frank è una cronaca inestimabile di quei due tragici anni: un resoconto dettagliato delle vicissitudini della vita in cui la famiglia fu costretta a convivere in uno spazio di pochi metri quadrati. L’ultima pagina del diario di Anna Frank risale al 1 agosto 1944.

Questo perché nella tranquilla mattinata di venerdì 4 agosto 1944, la polizia tedesca ha fatto irruzione nell’ufficio e nella residenza segreta dei Frank, grazie a una soffiata. Tutti furono arrestati e trasferiti ad Auschwitz. Non conosciamo la data esatta della morte di Anne Frank, ma è avvenuta all’incirca tra febbraio e marzo 1945. L’unico sopravvissuto della famiglia fu Otto Frank, che nel 1947 permise la pubblicazione del diario in cui la figlia riponeva tutte le sue speranze. Il titolo originale era “Retrocasa”.

Chi ha tradito la famiglia di Anne Frank? Il libro di Rosemary Sullivan cerca di scoprirlo

Nonostante l’abbondanza di saggi, articoli, opere teatrali e romanzi su Anne e la sua storia, nessuno è stato in grado di spiegare perché siano riusciti a nascondersi e non essere scoperti, né chi o cosa abbia portato la polizia a casa loro.

Una squadra investigativa guidata dall’ex agente dell’FBI Vince Pankoke ha consultato accuratamente molti documenti, alcuni dei quali non erano mai stati esaminati prima, e ha intervistato i discendenti di molti che conoscevano la famiglia. Utilizzando tecniche investigative all’avanguardia sviluppate dall’FBI, il team dei casi irrisolti ha ricostruito i mesi precedenti l’arresto degli inquilini clandestini, culminando in una conclusione scioccante.

Rosemary Sullivan ci presenta gli investigatori che hanno collaborato al caso, spiega il comportamento dei prigionieri e di coloro che li hanno catturati e traccia un profilo psicologico del principale sospettato.

libro Anna Frank
La copertina del nuovo libro

“Chi ha tradito Anne Frank. Indagine su un caso mai risolto”: tutto sul nuovo libro su Anne Frank

Il libro è stato scritto da Rosemary Sullivan, famosa scrittrice, poetessa, biografa e antologista canadese. Nel suo nuovo libro, pubblicato il 20 gennaio 2022 dall’editore HarperCollins Italia, racconta la nuova verità su chi ha tradito la famiglia Frank.

Sarebbero stati traditi da un notaio ebreo, Arnold van den Bergh,  che aveva dato ai nazisti l’indirizzo del loro nascondiglio. Anche lui era ebreo, e in questo modo voleva salvare se stesso, sua moglie e la loro figlia. Non tutti gli storici sono d’accordo con questa ricostruzione, tuttavia, ma senza dubbio questa getta nuova luce su una storia che tutto il mondo conosce.

La base per la ricerca del gruppo che ha scritto il libro è stata una brevissima lettera anonima che Otto Frank, l’unico sopravvissuto della famiglia, ha ricevuto dopo la guerra. Nella lettera si diceva, appunto, del tradimento di Arnold van den Bergh e c’era scritto anche un elenco di indirizzi di tutte le famiglie ebree nascoste. Ma nessuno sa chi abbia scritto la lettera, per cosa l’abbia scritta e se sia vera.

Arnold van den Bergh era un membro del Consiglio ebraico olandese,  che era stato costituito dai nazisti occupanti per aiutarli nell’attuazione delle misure anti-ebraiche. Il Consiglio Ebraico ha commesso il tragico errore di collaborare con i nazisti pensando, erroneamente, di riuscire a evitare il peggio e di evitare la shoah.

 

Leggi anche: 

Ecco come la città di Milano celebra il Giorno della Memoria 2022: iniziative, mostre e concerti

27 gennaio: giorno della memoria. I libri da leggere e i film da guardare per non dimenticare

La storia degli ebrei italiani raccontata in una mostra a Ferrara

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.