Inter Roma domani
Sport

Inter – Roma, tocca a voi! Sabato ore 18:00 il big match dell’ottava giornata

Serie A: domani Inter – Roma alle 18:00, l’anticipo dell’8° giornata di serie A che promette scintille e spettacolo. Analizziamone tutti gli aspetti

Domani sarà Inter – Roma. Sarà la città di Milano contro la capitale, il Biscione contro la Lupa. Sarà la formazione di Mourinho contro il suo passato. La squadra a cui Dybala si è accostato contro la squadra a cui veniva accostato. Le due squadre delle due città più importanti d’Italia domani alle 18:00, in diretta su Dazn, si daranno battaglia in uno scontro di vertice che promette scintille, tensione e spettacolo.

La situazione dei nerazzurri in vista di Inter Roma

C’è poco da dire; la retorica del “è presto per guardare alla classifica e ai risultati” è terminata. 7 giornate son passate, altrettante ne arriveranno all’orizzonte per due mesi in cui il calendario sarà intenso e fitto come non mai prima dell’inizio delle danze del mondiale di Qatar 2022.

L’Inter ha esaurito i bonus, vietato sbagliare. La formazione guidata da Simone Inzaghi arriva al big match di domani con tre sconfitte su sette partite di serie A. L’anno scorso le sconfitte furono 4, con 31 giornate sulle spalle in più. Napoli e Atalanta distano 5 punti, tanti se considerato che ce ne son stati soltanto 21 in palio finora. Una mancata vittoria significherebbe veder sfumare un pezzo importante di scudetto, perché i punti di distacco e le squadre davanti iniziano ad essere tante, forse troppe. Una sconfitta nel big match di domani porterebbe con sé anche effetti collaterali, al di là del mero risultato: Inzaghi ancora più in bilico, la fiducia nella società ancora più traballante e un ambiente la cui tensione nell’aria si taglierebbe con un coltello.

La situazione dei giallorossi in vista di Inter Roma

La squadra allenata da Josè Mourinho si presenta all’appuntamento di domani con un punticino in più dell’Inter. La formazione capitolina ha meno necessità in termini di risultati dell’Inter, ma tra vincere e perdere un big match a San Siro ci passa tutta la differenza del mondo.

Vincere a San Siro darebbe fiducia e autostima all’ambiente, basti guardare al Napoli due settimane fa. Inoltre significherebbe mandare un bel segnale di forza a tutte le pretendenti allo scudetto: con una vittoria la Lupa si ritroverebbe alle spalle di Atalanta e Napoli, seppur con una partita in più.

La probabili formazioni dell’Inter in vista di Inter – Roma

L’Inter si schiererà secondo l’imprescindibile 3-5-2. In porta partirà Handanovic, consolidato titolare almeno in campionato. Davanti a lui il tridente difensivo sarà composto da Bastoni, Acerbi e Skriniar. Nel ballottaggio tra i due ex laziali sembra favorito Acerbi, più in forma e più sicuro di De Vrij. Gli esterni di centrocampo dovrebbero essere Di Marco a sinistra, preferito a Gosens e Dumfries a destra.

A centrocampo ci sono i dubbi principali: data l’assenza forzata di Brozovic, le soluzioni adottabili son parecchie. Probabile la fiducia dal primo minuto ad Aslani, il giovane albanese arrivato dall’Empoli, che avrà finalmente l’opportunità di dimostrare di che pasta è fatto. A suo fianco confermati Barella e Chalanoglu, che ha avuto l’ok dai medici per giocare. In attacco fiducia alla coppia Lautaro e Dzeko, l’unico ex della partita, con Correa pronto a subentrare.

La probabile formazione della Roma in vista di Inter – Roma

La Roma si affiderà come sempre al 3-4-2-1, gemello offensivo del 3-5-2 nerazzurro. In porta Rui Patricio, in difesa Ibanez, Smalling e Mancini. Gli esterni saranno Spinazzola, ormai ripresosi perfettamente dall’infortunio e Celik, dato l’infortunio di Karsdorp. In mezzo al campo tanta fisicità e cervello, non eccessiva tecnica e mobilità: Cristante e Matic.

Davanti il triangolo delle meraviglie vedrà sulla trequarti il capitano, Lorenzo Pellegrini e Dybala, l’uomo più atteso per ovvi motivi. Il finalizzatore offensivo sarà Tammy Abraham, a caccia del primo gol ai nerazzurri.

Inter Roma domani formazioni
Mourinho contro il suo passato

Statistiche di Inter – Roma

Entrambe le formazioni arrivano alla partita con risultati di rima alternata: vittoria, sconfitta, vittoria e sconfitta. Sono due squadre molto umorali, che alla prima difficoltà vanno nel pallone. Può bastare un qualsiasi episodio per sconvolgere l’equilibrio della gara. L’Inter segna molto di più e subisce anche molto; la Roma subisce poco (7 gol di cui 4 in una partita) ma fa fatica a segnare, solo 8 gol all’attivo. La differenza reti è di 2 gol e 1 rispettivamente: sono molto simili.

Analisi di Inter – Roma

L’Inter dovrà essere brava a sfruttare la maggior quantità (numerica), qualità e mobilità a centrocampo. La Roma ha bisogno che uno tra Pellegrini e Dybala in fase difensiva si abbassi a far densità. Il duello Dzeko e Smalling sarà una delle chiavi del match: si conoscono molto bene, son fisici e forti di testa, bisognerà vedere chi volerà più in alto. Lautaro deve essere bravo ad andare a cercare i giusti spazi per portar fuori posizioni Ibanez e Mancini.

La Roma sul versante offensivo ha la tecnica e la velocità per mettere in difficoltà i centrali dell’Inter, soprattutto in questo momento di crisi. Fondamentale il lavoro in ripiegamento che verrà richiesto a Dumfries e Di Marco, per non lasciare la difesa in balia di Dybala & co. Parliamo di due squadre che giocano con le ali molto larghe: prepariamoci ad assistere a duelli importanti.

Aslani è giovane e alla prima da titolare, se lui gira bene, in quanto regista, fa girare bene tutti. Dovesse invece accusare la pressione degli 80mila del Meazza, l’Inter farà una fatica tremenda a costruire gioco.

Con i 5 cambi consentiti inoltre i rapporti di forza potrebbero cambiare in corso d’opera: sarà in grado Inzaghi di leggere bene la partita o si farà nuovamente condizionare dal terrore degli ammoniti? Molto passerà anche da qui. La Roma in panchina ha gente del calibro di Belotti, El Shaarawy e Shomurodov che da subentrati possono far paura.

Insomma, Inter – Roma è una partita dalle mille sfaccettature e chiavi di lettura. È una sfida storica e affascinante, impregnata di storia, cultura e intrecci. E infine è soprattutto decisiva: chi vince risorge, chi perde finisce negli inferi.

Si alzi il sipario, si accendano i riflettori, domani alle 18:00 inizia lo spettacolo.

I pronostici della redazione di Mam-e

Tommaso: partita combattuta ed equilibrata, 2-1 per l’Inter

Lorenzo: partita tesa e bloccata, 0-0

Michela: partita complicata da analizzare, un episodio la deciderà, 1-0 Roma

Francesca: partita dura e difficile, 1-0 Roma

 

 

Leggi anche:

Serie A, ottava giornata: ecco le partite e dove vederle

Inter: arrivano i soldi da Zhang!

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *