Arte

LA MERAVIGLIOSA VITA QUOTIDIANA, LA VITA DI ROBERT DOISNEAU

 

«Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere». Così affermava Robert Doisneau, l’artista francese, conosciuto soprattutto per il Bacio davanti all’hotel De Ville. Scattata nel 1950 a Parigi, non fu casuale, all’epoca stava realizzando un servizio per la rivista statunitense Life.

Si avvicinò alla fotografia l’età di ventidue anni, entrò in seguito nell’agenzia Rapho, dove vi rimase per circa cinquant’anni. Amava scattare a Parigi, con una sincera e umoristica rappresentazione della società, soggetto prediletto i bambini nei loro giochi e intimità. Il suo spirito era curioso, riusciva a mostrare il mondo che voleva vedere e che viveva. Ha raccontato tutto ciò che poteva della Ville Lumiere: attimi ordinari, di gesti della vita compiuti con semplicità e autenticità, personaggi accomunati da un’anima generosa.

I suoi scatti, dominati da una forte carica emotiva, saranno in mostra all’Argentario di Monza dal 19 marzo. Ottanta immagini originali per ripercorrere la carriera del maestro francese, dalla sua prima foto realizzata a soli diciassette anni fino alle opere del 1973, tutte profonde, in cui spicca la sua insolenza nei confronti del potere e dell’attualità.

 

Robert Doisneau. Le merveilleux quotidien
Dal 19 marzo al 3 luglio 2016
Argentario di Monza

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!