cina covid
NEWS

La “politica Zero-Covid” della Cina ha un impatto globale

La speranza del mondo di ritornare a un’economia pre pandemia è state spazzate via dalla “politica zero-Covid”. Ciononostante, Xi Jinping ha affermato che la Cina si aprirà sempre di più

Il rallentamento dell’economia della Cina, causato dalle pesanti e restrittive misure della “politica zero-Covid”, tra cui i lockdown che hanno paralizzato città intere come Shanghai, e lo svolta verso l’interno degli ultimi di due anni non hanno solo un impatto a breve termine sul mondo. Ciononostante, ieri Xi Jinping ha affermato che la Cina si aprirà ancora di più.

Cina, Covid ed economia

“Le porte della Cina si apriranno ancora più largamente al mondo”, ha affermato Xi. Queste parole sono abbastanza contraddittorie rispetto alle mosse degli ultimi mesi e degli ultimi giorni. Poco tempo fa Pechino ha rafforzato i controlli alle frontiere e sconsigliato tutti i viaggi all’estero non essenziali. Nel frattempo, molte aziende stranieri stanno ripensando alle proprie attività in Cina per via delle enormi difficoltà operative e logistiche. La Camera di Commercio degli USA ha messo in guardia contro un possibile “esodo” in particolare da Shanghai a cause del perdurare delle restrizioni. Inoltre, un sondaggio della Camera dell’industria e del commercio tedesco (DIHK) la scorsa settimana ha mostrato che il 47% delle aziende tedesche in Cina stava ripensando in modo critico alle proprie attività lì e una società su otto stava persino pensando di lasciare il paese.

Il trend isolazionista di questi ultimi mesi secondo svariate analisi avrà delle conseguenza anche sul lungo periodi. Secondo i calcoli basati sulle proiezioni del Fondo Monetario Internazionale, il contributo medio annuo previsto della Cina alla crescita economica globale fino al 2027 è di circa il 29%. Sebbene sia un’aggiunta considerevole, contrasta con gli anni successivi alla crisi finanziaria globale del 2008, quando la media era più vicina al 40%, come riporta Reuters.

La strategia “zero-Covid” ha inevitabilmente danneggiato l’economia, ma l’obiettivo di Xi è un “equilibrio” la misure anti pandemia e lo sviluppo economico, nonché un più forte coordinamento delle politiche macroeconomiche tra i paesi. Come segno di fiducia, la Cina ha annunciato un rilassamento dei controlli sanitari per gli arrivi dagli USA.

 

Leggi anche:

L’economia della Cina rallentata dai lockdown

La Cina è preoccupata per le tensioni crescenti con la Corea del Nord

Cina, nel primo trimestre preoccupante calo dell’economia

 

Editor: Lorenzo Bossola 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.