resistenza ucraina forte
News

La resistenza ucraina regge l’avanzata russa: le perdite per Mosca sono enormi

Sulla carta l’esercito russo supera quello ucraino: ma sul campo di battaglia la resistenza ucraina si difende

La resistenza ucraina si sta dimostrando forte. Sulla carta l’esercito russo sfida di gran lunga quello ucraino. Ma sul campo di battaglia la resistenza ucraina si sta difendendo e le perdite per l’esercito del Cremlino sono enormi.

La determinazione degli ucraini cresce e non molla la presa.

La resistenza ucraina si sta difendo in ogni modo, con i droni, sia quelli TB2 forniti dalla Turchia, che sfuggono ai radar e lanciano missili con precisione, sia quelli commerciali, sfruttati per dirigere il fuoco dei cannoni.

In mezzo a questi scontri ci sono decine di migliaia di civili, tra cui donne, bambini e anziani senza un rifugio sicuro.

Secondo l’Ucraina l’esercito russo ha perso circa 11mila soldati, anche se la Russia ne conferma 500. Secondo il Pentagono si aggirano intorno ai 2/4mila.

L’esercito russo tenta di superare la Resistenza ucraina

L’esercito di Mosca sta subendo danni spaventosi in queste due settimane di conflitto. Putin non si aspettava sicuramente una resistenza ucraina così forte, visto che il suo esercito supera quello dell’Ucraina. I successi dell’avanzata russa rischiano di essere fermati da quelli del popolo ucraino. La Russia pensava di vincere in pochi giorni, ma la resistenza ucraina si sta dimostrando più forte del previsto.

Le forze armate russe stanno cercando di bloccare la resistenza attraverso i bombardamenti dal cielo, radendo al suolo le periferie delle città. Attaccano da Kiev al Mar Nero. Succede a Karkhiv, Sumy, Chernihiv: circondano i nemici poi attaccano sotto la copertura di aerei e cannoni. Ci stanno provando, senza prenderne il controllo.

resistenza ucraina forte

La resistenza ucraina si difende: in arrivo 17 mila razzi dall’Occidente

Il peso della resistenza ucraina sulle forze armate russe si fa sentire, rischiando di esaurire le risorse.

I missili terra-aria Stinger e quelli anti-tank Javelin stanno diventando i protagonisti del conflitto: impediscono agli elicotteri russi gli interventi ravvicinati e fanno strage dei cingolati. Secondo il Pentagono è andato in fiamme il 5% dell’arsenale fornito dalla Russia in Ucraina.

Questi numeri sono destinati ad aggravarsi, considerando l’arrivo dei 17mila razzi controcarro forniti finora dai Paesi occidentali.

Sulla carta la Russia vince, ma per quanto riguarda armi e riserve l’Ucraina si sta difendendo. E i soldati russi che pensavano di dirigersi verso un’operazione di pace, ora si ritrovano in un massacro.

 

Leggi anche:

Russia: i funerali vietati. Il dolore delle famiglie

Kirill, il patriarca ortodosso contro le «parate gay»: simbolo della guerra religiosa in Ucraina

La resistenza ucraina regge contro Putin: nelle strade si apre la partita della guerriglia civile

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.