Lifestyle

La vanità è maschio

La vanità è maschio. Ormai è certo: gli uomini ricorrono alle cure di bellezza quasi quanto le signore. Beauty farm, creme, massaggi, parrucchieri, terme, anche manicure… E allora? Che male c’è?
La vanità dei signori uomini è ormai dichiarata. Passare più tempo davanti allo specchio, curarsi del proprio aspetto fisico, spendere per creme, massaggi, parrucchiere e concedersi qualche week-end in beauty farm non è più considerato vanesio, anzi. Non solo è normale, ma per di più auspicabile per non passare per un trasandato. Definitivamente archiviati i tempi dell’ uomo rude che piaceva per quella intrinseca forza derivante dal suo aspetto non troppo curato. Questo non vuol dire che gli uomini di oggi abbiano tutti un aspetto «leccato», ma certo è che il nuovo macho non si preoccupa più solo dei muscoli, ma tiene bene d’occhio anche rughe, capelli ed estremità, senza nulla togliere alla sua virilità.

Consuelo Braggion

«È incredibile quanti uomini qui da noi richiedano manicure e pedicure – sottolinea Consuelo Braggion, titolare del Relilax Hotel Terme Miramonti di Montegrotto, in provincia di Padova, centro benessere tra i più noti e qualificati d’Italia -. I nostri clienti maschi sono molto aumentati negli ultimi cinque anni e si è diversificata negli anni la loro richiesta di trattamenti. Se prima sceglievano soprattutto saune, massaggi orientali, o nuotavano nelle piscine termali, adesso privilegiano la cura della pelle del viso, dei capelli e appunto soprattutto di mani e piedi. E, cosa non da poco, hanno anche superato l’imbarazzo iniziale dell’aver a che fare con operatrici donne che applicano i trattamenti estetici. Adesso sono meno timidi e ritrosi nel dimostrare di prendersi volentieri cura del loro aspetto fisico».

D’altro canto che male c’è? Anche alle donne fa piacere avere vicino un uomo curato… ovviamente se non si eccede. Inoltre Consuelo Braggion fa notare che questa ritrovata vanità crea anche una certa complicità: «Se una coppia viene nel centro benessere condivide un’esperienza piacevole, e calibrando bene gli orari dei trattamenti, riesce anche a unire l’utile al dilettevole: una vacanza rilassante, un momento di riposo insieme, prendendosi cura di se stessi, magari anche con una dieta su misura che non stressa il partner».

La vanità è maschio

E allora per i nuovi maschi che amano coccolarsi niente di meglio per Natale che regali beauty. Dai profumi più nuovi (Mila Schön , Iceberg, Brooksfield) che privilegiano le note speziate tipicamente maschili, all’intramontabile Acqua di Parma che fin dai primi anni del secolo scorso abbina il concetto di virilità all’aroma e al sentore degli agrumi di Sicilia, anche nell’inconfondibile confezione gialla. E poi bagni schiuma energizzanti, rigeneranti, ma anche rilassanti da godersi durante le feste. E per finire creme, maschere e quant’altro per un viso più fresco e giovane. Una novità?

La neonata linea Rockford che promette una pelle bella e vitale. Una conferma? La collaudata linea Biotherm Homme con un’infinità di prodotti mirati, dal viso al corpo. Dalla Mousse de rasage alla crema per la pulizia del viso, a quella specifica per borse sotto gli occhi o occhiaie. Con un pensiero speciale anche agli uomini dalle pelle sensibile: Aqua Sensitive, trattamento che idrata, calma e con un’applicazione regolare aiuta a prevenire irritazioni e rossori. E per chi teme le «maniglie dell’amore» e tende ad accumulare ciccia sulle zone critiche ecco la crema Abdosculpt, un nome una garanzia a base di ginseng e caffeina! E la bellezza è servita, anche per lui. (18 dicembre 2003)
Guarda nella gallery i nostri suggerimenti – abiti e prodotti di bellezza – per l’uomo vanitoso
Nella foto, un modello di Dolce&Gabbana

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!