mete 2022 national geographic
Lifestyle,  Viaggi

Le mete di viaggio per il 2022 consigliate da National Geographic

Hai intenzione di viaggiare nel 2022? Scopri i consigli di National Geographic sulle mete migliori

Avete bisogno di consigli sui migliori luoghi da esplorare nel 2022? National Geographic ha condiviso la sua classifica Best of the World 2022, dove descrive le 25 migliori mete del mondo da visitare durante l’anno corrente. Le mete sono suddivise in cinque categorie: Natura, Avventura, Sostenibilità, Cultura e Famiglia.

Natura

mete 2022 national geographic
Lago Baikal, Russia

Lago Baikal, Russia

Il Lago Baikal nella Russia siberiana è il lago più antico e profondo del mondo, Patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1996. Il lago è immerso nella tundra e lungo il sentiero si potranno avvistare alcune delle 1.200 specie vegetali e animali presenti solo in quel luogo, come la nerpa, l’unica foca esclusivamente d’acqua dolce al mondo.

Striscia di Caprivi, Namibia

Se pensando alla Namibia ci vengono in mente deserti, dune di sabbia e montagne aride, nell’estremo nord del Paese, nella regione chiamata Striscia o Dito di Caprivi, troviamo terre verdi e ricche di fauna selvatica. In particolare, il Parco Nazionale di Nkasa Rupara è la più grande zona umida protetta della Namibia, popolata da bufali, leoni, leopardi, iene, coccodrilli e ippopotami.

Victoria, Australia

Il Wildlife Wonders, nella regione Otways di Victoria, ospita una vasta fauna selvatica tra foreste lussureggianti e cascate. L’idea è stata del paesaggista Brian Massey che insieme a botanici, scienziati, zoologi e specialisti ambientali, ha creato un sentiero in legno suggestivo che si snoda tra boschi di alberi di eucalipto, koala e canguri.

Belize

La Belize Maya Forest Reserve è una nuova area protetta che comprende 236.000 acri di foresta tropicale, tra le più ricche di biodiversità del mondo. Nata grazie agli sforzi di decine di organizzazioni guidate da The Nature Conservancy, la riserva protegge habitat vitali per una straordinaria varietà di specie endemiche e in via di estinzione. Fra queste, il tapiro, l’animale nazionale del Belize, le scimmie urlatrici nere, più di 400 specie di uccelli e una delle più grandi popolazioni di giaguaro dell’America centrale.

Nord Minnesota, Stati Uniti d’America

Dopo l’Alaska, il Minnesota è lo Stato più settentrionale degli Stati Uniti d’America. Le sue specialità sono i cieli del nord privi di inquinamento luminoso e la presenza di due Dark Sky Park che compongono una delle riserve buie più grandi e selvagge del pianeta.

Avventura

mete 2022 national geographic
Palau National Marine Sanctuary

Arapahoe Basin, Stati Uniti d’America

Ad Arapahoe Basin, in Colorado, si trova la Iron Way, un percorso in arrampicata sulle Montagne Rocciose composto da pioli e cavi metallici. Un’esperienza per veri avventurieri.

Palau

A Palau, in Oceania, si trova il Palau National Marine Sanctuary, una delle aree marine protette più grandi del mondo, che consente la salvaguardia di circa 700 specie di coralli e oltre 1.300 specie di pesci, tra cui una straordinaria varietà di squali.

Senna, Francia

In Francia, la Seine à Vélo è una nuova pista ciclabile di 420 chilometri, inaugurata a ottobre 2020. Nelle 15 tappe del percorso, i ciclisti attraversano aree naturali protette, tra cui la Riserva ornitologica della Grande Noé in Normandia, possono visitare le rovine dell’abbazia di Jumièges e fare un tour guidato dai monaci benedettini dell’Abbazia di Saint-Wandrille.

New Brunswick, Canada

Il Sentier Nepisiguit Mi’gmaq Trail è un sentiero escursionistico che segue un’antica rotta della popolazione nativa americana Mi’gmaq lungo il fiume Nepisiguit e arriva alle montagne più alte della provincia del New Brunswick, nel Canada orientale.

Costa Rica

National Geographic consiglia un trekking in Costa Rica che attraversa l’intero Paese centroamericano, dai Caraibi al Pacifico. El Camino de Costa Rica è un percorso di 280 chilometri e 16 tappe, alla scoperta del volto meno turistico del Paese, tra villaggi rurali, comunità indigene e aree naturali protette.

Sostenibilità

mete 2022 national geographic
Yasuní National Park, Ecuador

Yasuní National Park, Ecuador

Il Yasuní National Park nell’Ecuador orientale è stato designato Riserva della Biosfera dall’Unesco nel 1989. Considerato uno dei luoghi più ricchi di biodiversità della Terra, ospita animali come formichieri, capibara, bradipi, scimmie ragno e circa 600 specie di uccelli. Yasuní fornisce anche rifugio alle popolazioni Tagaeri e Taromenane, gruppi indigeni Waorani che vivono in isolamento volontario.

Chimanimani, Mozambico

Il Parco Nazionale di Chimanimani è il parco nazionale più recente del Mozambico, situato al confine con lo Zimbabwe e istituito nell’ottobre 2020. Ospita la vetta più alta del Paese, il Monte Binga, e un tempo era popolato da elefanti, leoni e altri grandi animali. Il bracconaggio e decenni di disordini civili hanno decimato la fauna selvatica, ma è rimasto un piccolo numero di elefanti e altre 42 specie di mammiferi, oltre a una straordinaria varietà di uccelli, anfibi, rettili e di vita vegetale da proteggere.

Valle della Ruhr, Germania

La Valle della Ruhr, situata nella Germania del Nord, era un tempo nota per la densa attività di estrazione mineraria e la produzione di acciaio. Oggi è un polo culturale e turistico, dove fabbriche, miniere, silos, centrali elettriche e mulini sono stati trasformati in musei, teatri, piscine, parchi e spazi verdi. Il sito più famoso è la Zollverein di Essen, la più grande miniera di carbone d’Europa dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2001.

Gola del Columbia, Stati Uniti d’America

La Gola del fiume Columbia si estende per 130 chilometri, formando il confine tra lo Stato di Washington e dell’Oregon. Nativa della zona è la Columbia Gorge Tourism Alliance, un’associazione che mira a ridurre l’impatto turistico sulla natura e la cultura locali.

Łódź, Polonia

Nominata Città del Cinema dell’Unesco nel 2017 per la sua ricca cultura cinematografica, negli ultimi anni Łódź ha adottato nuove tecnologie ecologiche come combustibile derivato dai rifiuti e l’energia da biomassa per riscaldare le case. Nel 2021 la città ha collaborato con la società di logistica InPost per ridurre le emissioni di CO₂ e il traffico nel centro della città.

Cultura

mete 2022 national geographic
Procida, Italia

Monte Jingmai, Cina

Il Monte Jingmai, nella provincia cinese dello Yunnan, è una delle mete migliori per la cultura e la storia; infatti, le sue antiche piantagioni di tè Pu Erh sono candidate a diventare un sito Unesco nel 2022. La regione era un punto di partenza della leggendaria Ancient Tea Horse Road, antica Via del Tè e dei Cavalli che univa lo Yunnan all’India.

Hokkaidō, Giappone

Nell’isola di Hokkaidō, l’Upopoy National Ainu Museum and Park è il primo museo dedicato all’antica cultura degli Ainu, popolazione nativa dell’isola a lungo minacciata d’estinzione. Quest’isola dell’arcipelago giapponese è famosa per i suoi vulcani e la località termale di Noboribetsu Onsen.

Procida, Italia

Capitale italiana della Cultura 2022, la città è situata a sud-ovest di Napoli. Prevede una ricca programmazione culturale, come mostre d’arte contemporanea, festival e spettacoli per incoraggiare viaggi responsabili durante tutto l’anno ed evitare un afflusso massiccio di visitatori durante l’estate.

Atlanta, Stati Uniti d’America

Tra le attrazioni principali di Atlanta troviamo il quartiere Old Fourth Ward e il mercato di Ponce City, con attrazioni storiche come il Martin Luther King Jr. National Historical Park e il museo presidenziale Jimmy Carter.

Tin Pan Alley, Londra

Tin Pan Alley è il nome con cui era conosciuta Denmark Street, la strada del centro di Londra legata all’industria e alla cultura musicale britannica, che ha contribuito con i suoi club e studi di registrazione a lanciare artisti leggendari, fra cui David Bowie, The Rolling Stones, The Kinks, Black Sabbath, The Sex Pistols e Paul Simon.

Famiglia

mete 2022 national geographic
Alhambra, Spagna

Licia, Turchia

La Licia è una regione storica dell’Anatolia, ora compresa nell’odierna Turchia, dove la penisola di Teke è uno degli ultimi luoghi in cui sopravvive la cultura del popolo nomade Yörük. La regione è oggi la meta di camminatori da tutto il mondo per la celebre Via Licia: oltre 500 chilometri di storia e bellezze naturali, un percorso da Fethiye ad Antalya riconosciuto come uno dei più bei sentieri di trekking al mondo.

Granada, Spagna

L’Alhambra è considerata il gioiello architettonico moresco d’Europa. Patrimonio mondiale dell’Unesco, poggia su una collina sopra Granada, in Spagna, ed è un tripudio di mosaici, arabeschi e volte ornamentali.

Maryland, Stati Uniti d’America

Lo Stato del Maryland ospita il nuovo Harriet Tubman Underground Railroad Visitor Center, dove si può scoprire la storia della Underground Railroad, una rete fatta di sentieri, case e nascondigli che migliaia di schiavi neri utilizzarono prima dell’inizio della Guerra di Secessione per fuggire dagli stati schiavisti.

Danubio

Il fiume Danubio attraversa 10 paesi europei (Germania, Austria, Slovacchia, Ungheria, Croazia, Serbia, Romania, Bulgaria, Moldavia e Ucraina) e offre fantastiche vedute su castelli, città medievali e palazzi signorili. Le attività consigliate sono salire a bordo dell’iconica ruota panoramica di Vienna, la Riesenrad, e fare un giro in bicicletta tra i vigneti terrazzati di Wachau nella Bassa Austria.

Bonaire

Situata nel Mar dei Caraibi, l’isola di Bonaire presenta una natura selvaggia e incontaminata. Al largo della sua costa si trova una delle riserve marine più antiche del mondo, il Bonaire National Marine Park. La riserva comprende 6.672 acri di barriera corallina, alghe e vegetazione di mangrovie. Le barriere coralline di Bonaire sono inoltre un’attrazione importante per i subacquei e gli amanti dello snorkeling.

 

Leggi anche:

Il National Geographic Travel annuncia i vincitori

Nuove regole per i viaggi in Europa: conterà il proprio Green Pass e non la situazione del Paese di provenienza

Nuovo volo diretto Bari-Dubai: Wizz Air alza la posta nel 2022, annuncio di nuove rotte

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.