mam-e mostra LE STORIE DI BOTTICELLI. DA BOSTON A BERGAMO botticelli-storie-di-virginia
Arte,  Mostra

LE STORIE DI BOTTICELLI. DA BOSTON A BERGAMO

LE STORIE DI BOTTICELLI. DA BOSTON A BERGAMO

Le storie di Botticelli – Un tour mondiale per celebrare il ricongiungimento di due opere di Sandro Botticelli. La prima tappa è qui in Italia, a Bergamo. Un’occasione unica di confronto e collaborazione tra Italia e Stati Uniti per celebrare il Maestro italiano, la sua epoca e la città di Firenze.

Le Storie di Botticelli. Da Boston a Bergamo

Le storie di Botticelli. Da Boston a Bergamo è la mostra che, grazie all’Accademia Carrara e alla collaborazione con Isabella Stewart Gardner Museum di Boston, riunisce due opere di Sandro Botticelli, cioè Storie di Virginia e Storia di Lucrezia.

Virginia arriva a Bergamo nella collezione dell’Accademia Carrara grazie al lascito di Giovanni Morelli nel 1891, l’acquisto risale al 1871. Mentre Lucrezia viene acquistata nel 1894 da Isabella Stewart Gardner dal conte Ashburnham, grazie alla mediazione di Bernard Berenson.

Il catalogo è a cura di Officina Libraria, con testi di: Maria Cristina Rodeschini, Patrizia Zambrano, Nathaniel Silver, Elsa Filosa,Gianfranco Pocobene, Rosella Lari, Francesco Caglioti, Ana De Benedetti e Paolo Sachet.

Il Maestro Botticelli e le sue storie

Sandro Botticelli dipinse le storie di Virginia Romana e Lucrezia tra il 1500 e il 1510, la committenza per due tavole era la stessa. Quindi sono state concepite, fin dalla creazione per un unico luogo. Infatti in origine erano inserite in un rivestimento in legno che copriva le pareti di una stanza.

Le storie di Botticelli
Sandro Botticelli, Storie di Lucrezia

Alcuni particolari che caratterizzano i due capolavori sono la solennità ed eleganza delle inquadrature architettoniche, il ricordo della classicità, la concitazione nel racconto negli episodi, ma anche momenti di sentita drammaticità. Infine la tradizione rinascimentale voleva per la decorazione delle camere, in occasione di matrimoni, scene di probità e castità.

Virginia e Lucrezia

Virginia Romana fu assassinata dal padre per preservarne l’onore, invece Lucrezia scelse la morte pur di salvarsi dalla violenza. Sono due storie che raccontano di sacrificio, ma anche di riscatto.

I due episodi rappresentano esempi di virtù, ma hanno anche un significato politico che rimanda alle aspre lotte di potere a Firenze allo scadere del Quattrocento.

LEGGI ANCHE: 

L’INFERNO DI BOTTICELLI: LA CLIP DEL DOCUMENTARIO SULLE ILLUSTRAZIONI DEL MAESTRO DEL RINASCIMENTO

BOTTICELLI ICONA POP

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!