fbi donald trump
News

L’FBI perquisisce la casa di Donald Trump in Florida: requisiti dei documenti classificati

Secondo alcuni fonti la perquisizione fa parte di un’indagine più ampia relativa alla sparizione di alcuni documenti dalla Casa Bianca poco prima la fine della presidenza Trump

A rendere nota la perquisizione dell’FBI del resort a Mar-a-Lago a Palm Beach in Florida, è stato lo stesso ex presidente USA Donald Trump che ha subito parlato di persecuzione politica. Durante l’operazione non annunciata i federali hanno sequestrano dei documenti top secret; sono stati portati via molti scatoloni. Non ci sono ancora conferme ufficiali dalle autorità competenti.

Il raid dell’FBI alla tenuta di Donald Trump

Come riporta il Guardian, l’FBI lunedì mattina alle 9.00 circa ora locale ha eseguito un raid nel resort di Mar-a-Lago a Palm Beach in Florida di Donald Trump per cercare dei documenti legati all’indagine sulla scomparsa di materiale dalla Casa Bianca poco prima la fine del mandato di Trump. Secondo l’accusa, l’ex presidente avrebbe portato una quindicina di scatoloni, con all’interno anche documenti classificati, nella sua tenuta in florida.

“La mia bella casa, Mar-A-Lago a Palm Beach in Florida è attualmente sotto assedio, perquisita e occupata da un gruppo di agenti dell’FBI”, ha detto Trump lunedì. “Hanno anche fatto irruzione la mia cassaforte!”, ha aggiunto. Uno dei figli di Trump ha subito twittato che la cassaforte era vuota, ma non ci sono conferme ufficiali.

Trump è già partito all’attacco: “È una manovra, una persecuzione, un attacco da parte dei democratici della sinistra radicale che non vogliono che mi candidi per le presidenziali del 2024, specie dopo aver visto i recenti sondaggi. Faranno di tutto per fermare i repubblicani e i conservatori alle imminenti elezioni di midterm”.

Evento storico

È la prima volta in assoluto che agenti dell’FBI fanno irruzione in una casa di un ex presidente ma quella casa era al centro di un indagine sulla sparizione di documenti dalla Casa Bianca. A gennaio gli Archivi Nazionali (NARA) aveva scoperto che 15 scatoloni erano stati impropriamente trasportati nel resort di Trump. “Poiché la Nara ha identificato delle informazioni riservate nelle scatole […] il personale Nara si è messo immediatamente in comunicazione con il Dipartimento di giustizia”, ha detto l’archivista capo David Ferriero. Trump ha subito parlato di strumentalizzazione politica della vicenda e con ogni probabilità questa indagine diventerà la colonna portante della sua campagna elettorale per le elezioni presidenziali del 2024.

 

 

Leggi anche:

Ivana Trump è morta di infarto: i suoi quattro matrimoni, da Donald Trump all’italiano Rossano Rubicondi

Capitol Hill: Trump sfida la commissione d’inchiesta e ne approfitta per accumulare consensi

USA, per la Commissione d’Inchiesta “Trump fu al centro di un tentativo di golpe

 

Editor: Lorenzo Bossola

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.