zona arancione regole
NEWS

L’Italia vicina alla zona arancione: come cambiano le regole in questo caso? Quali Regioni rischiano di più?

La zona arancione non è così lontana e i dati lo dimostrano: ecco come cambierebbero le regole per le Regioni

Rischio zona arancione: quali sono le regole in questo caso?

In Italia i contagi sono in continua crescita, così come i ricoveri negli ospedali. Lo scenario di un Natale in giallo per molte regioni italiane non è più così lontano, anzi. Questa non è l’unica previsione a preoccupare gli esperti. Al momento gran parte del territorio nazionale si trova in zona bianca, ma di questo passo è probabile che alcune regioni passeranno in zona arancione entro Capodanno.

Questo è quanto riportato da Guido Rasi, consulente scientifico del Commissario straordinario per l’emergenza Covid. Lo stesso Figliuolo, che ricopre questo incarico, ha ribadito che «ci stiamo avvicinando alla zona arancione, con l’occupazione dei posti ospedalieri in continuo aumento».

Ecco le regioni maggiormente coinvolte in questo preoccupante scenario.

zona arancione regole

Le nuove regioni gialle da oggi

Da oggi, lunedì 20 dicembre, passano in zona gialla nuove regioni. Si tratta di Liguria, Veneto, Marche e provincia autonoma di Trento. Queste si vanno ad aggiungere a Friuli, provincia autonoma di Bolzano e Calabria.

Le differenze con la zona bianca sono minime, soprattutto da quando è stato introdotto il Super Green Pass. Il cambiamento più evidente è l’obbligo di mascherina anche all’aperto. Per entrare in fascia gialla l’incidenza dei casi settimanali deve essere oltre 50 ogni 100mila abitanti, l’occupazione della terapia intensiva al 10% e i ricoveri ordinari al 15%.

Chi rischia la zona arancione e regole più severe?

Ma sembra profilarsi sempre più la possibilità di passare in zona arancione per alcune regioni. Affinché avvenga il passaggio di colore, l’incidenza deve essere tra i 150 e i 250 casi ogni 100mila abitanti, la terapia intensiva oltre il 20% e l’area medica oltre il 30%.

Sulla base di questi parametri, è possibile ipotizzare che il Friuli Venezia Giulia possa passare alla zona arancione. Infatti, la Regione rileva un’incidenza di 378 casi ogni 100mila abitanti, con i reparti ospedalieri in affanno: 22% nell’area medica e 19% nelle terapie intensive.

zona arancione regole

Anche nella provincia autonoma di Trento l’andamento dei contagi è piuttosto preoccupante e potrebbe portare i tassi di occupazione degli ospedali ad una percentuale molto alta. Per Marche e Veneto si avvicina sempre di più l’ombra della zona arancione. La Regione di Zaia, inoltre, è l’unica classificata a rischio alto in Italia.

Zona arancione: ecco quali sono le regole

In zona arancione è necessario essere muniti almeno del Green Pass di base per salire su treni, aerei, navi e mezzi del trasporto pubblico locale o regionale. Nel proprio comune ci si può spostare senza limitazioni e senza obbligo di Green Pass. Ma per spostarsi verso altri Comuni o altre Regioni occorre comprovare la motivazione del proprio spostamento: per lavoro, necessità, salute o servizi non disponibili nel proprio Comune.

Si può accedere a negozi e uffici senza Green Pass, eccetto i negozi dei centri commerciali durante i giorni festivi e prefestivi. Per la consumazione all’interno di bar e ristoranti, al banco o al tavolo, occorre sempre il Super Green Pass.

Per quanto riguarda l’accesso a sale teatrali, da concerto, cinematografiche o locali di intrattenimento, serve il Green Pass rafforzato. Così come per luoghi della cultura come mostre e musei, eccetto le biblioteche dove basta il Green Pass di base. Anche negli stadi e nei palazzetti è necessario il certificato rafforzato. Per le discoteche, i luoghi da ballo, i centri termali o benessere e i parchi tematici, serve il Super Green Pass.

 

Leggi anche:

Covid, si attendono 50mila casi per Capodanno 2022: le possibili nuove strette per le festività

Rischio zona gialla e arancione tra Natale e Capodanno

Tamponi per i vaccinati per le feste ed eventi. La nuova stretta anti-covid e i pareri contrastanti

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.