lukashenko
NEWS

Lukashenko: «La guerra si sta trascinando troppo a lungo»

Il Presidente bielorusso Lukashenko ha affermato: «La guerra si sta trascinando. Usare armi nucleari è inaccettabile»

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha difeso l’invasione della Russia in Ucraina in un’intervista giovedì con The Associated Press, ma ha anche detto che non si aspettava che il conflitto di 10 settimane «si trascinasse in questo modo».

Ha anche parlato contro l’uso di armi nucleari in Ucraina, ma non ha specificato se il presidente russo Vladimir Putin ha in programma di lanciare un attacco del genere.

Il principale attivista dell’opposizione bielorussa, Pavel Latushka, ha respinto giovedì gli appelli di Lukashenko per la pace, dicendo che «sembrano assurdi dopo che più di 600 missili sono stati sparati dal territorio della Bielorussia, e il paese è diventato una piattaforma di aggressione».

Lukashenko: «Sento che questa operazione si è trascinata»

Lukashenko ha detto che Mosca, che ha lanciato l’invasione dell’Ucraina il 24 febbraio ha dovuto agire perché Kiev stava «provocando la Russia. Ma non sono abbastanza immerso in questo problema per dire se va secondo i piani, come dicono i russi, o come lo sento io. Voglio sottolineare ancora una volta: sento che questa operazione si è trascinata».

Lukashenko ha detto che lui e la Bielorussia sono per la pace e ha ripetutamente chiesto la fine della “guerra”, termine che il Cremlino si rifiuta di usare, chiamando invece l’invasione una “operazione militare speciale”.

«Non accettiamo categoricamente nessuna guerra. Abbiamo fatto e stiamo facendo di tutto perché non ci sia una guerra. Grazie al sottoscritto, cioè a me, sono iniziati i negoziati tra Ucraina e Russia», ha evidenziato Lukashenko.

Lukashenko: «Usare armi nucleari è inaccettabile»

Lukashenko ha detto che usare armi nucleari in Ucraina è «inaccettabile perché è proprio accanto a noi, non siamo dall’altra parte dell’oceano come gli Stati Uniti. È anche inaccettabile perché potrebbe far volare la nostra palla terrestre fuori dall’orbita verso chissà dove. Se la Russia è capace o meno di questo – è una domanda che dovete fare alla leadership russa».

Putin è come un fratello maggiore per Lukashenko

Lukashenko ha chiamato Putin il suo «fratello maggiore». Putin non ha relazioni più strette, più aperte o più amichevoli con nessun altro leader mondiale oltre al presidente della Bielorussia.

Il loro rapporto è stato particolarmente stretto di recente, ma è stato anche difficile negli anni precedenti.

Di fronte alle dure sanzioni economiche dopo aver brutalmente soppresso le proteste, il leader bielorusso ha iniziato a sottolineare la necessità di contrastare insieme la pressione occidentale e si è incontrato regolarmente con Putin, sottolineando i loro stretti legami.

Gli esponenti dell’opposizione dicono che i bielorussi comuni non sostengono l’invasione. Centinaia di loro che vivono in Ucraina sono stati colpiti dalla guerra, e alcuni sono diventati volontari, combattendo a fianco delle forze ucraine.

lukashenko

 

Editor: Vittoria Ferrari

 

Leggi anche:

Il mistero dei dodici comandanti russi morti e uccisi da Kiev

Si teme l’ingresso della Bielorussia nella guerra contro l’Ucraina: cosa potrebbe succedere?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.