mascherine aperto stop
Attualità,  NEWS

Lunedì 28 giugno: tutta Italia in zona bianca e stop mascherine all’aperto

Lunedì 28 giugno: tutta Italia in zona bianca e stop all’obbligo di mascherine all’aperto

Oggi lunedì 28 giugno 2021, con il passaggio della Valle d’Aosta, ultima regione rimasta gialla, l’Italia è ufficialmente tutta zona bianca. La data odierna sancisce anche l’entrata in vigore dell’ordinanza con cui si abolisce l’obbligo della mascherine all’aperto. Nonostante questo provvedimento, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha sottolineato:

“Questo non toglie che dobbiamo mantenere attenzione e prudenza. Il quadro è oggettivamente molto migliorato nelle ultime settimane, ma non possiamo considerare chiusa la battaglia”.

Con oggi la Valle d’Aosta conclude il periodo di tre settimane consecutive con il parametro dell’incidenza sotto i 50 casi ogni 100mila abitanti (ad oggi la media mobile è di 10).

28 giugno zona bianca

Zona bianca in tutta Italia: le regole da oggi 28 giugno

  • Coprifuoco: non c’è più;
  • Mascherine: non saranno più obbligatorie all’aperto, ma bisognerà averle sempre con sé per qualunque situazione di assembramento e impossibilità di distanziamento. (L’eccezione a questo nuovo provvedimento proviene dalla Campania dove il governatore Vincenzo De Luca ha emesso un’ordinanza, in via preventiva, che impone di continuare a indossare le mascherine anche all’aperto);
  • Bar e ristoranti: Non ci saranno limitazioni di numero per quanto riguarda l’aperto. All’interno invece, potranno stare allo stesso tavolo sei persone al massimo, ad eccezione dei nuclei familiari, per cui sarà possibile superare il limite di sei persone;
  • Visite a parenti e amici: sarà possibile andare a trovare parenti e amici con un massimo di sei persone (oltre ai figli minorenni);
  • Cerimonie: autorizzate dopo le cerimonie civili o religiose (battesimi, comunioni, cresime e matrimoni). L’unica limitazione sarà la necessità di possesso del green pass da parte dei partecipanti;
  • Piscine al chiuso: possono riaprire;
  • Discoteche: per adesso sarà ancora vietato ballare in pista;
  • Feste: per il momento sono ancora vietate;
  • Parchi divertimento: possono riaprire i parchi divertimento e i parchi a tema.
  • Sale giochi e scommesse: possono riaprire;

Dati sulla situazione in zona bianca oggi 28 giugno

  • Questa settimana l’indice di trasmissibilità Rt è stabile a 0.69, stesso coefficiente di sette giorni fa;
  • L’incidenza (che è il parametro più importante per l’assegnazione dei colori alle regioni), questa settimana cala a 11 casi ogni 100mila abitanti rispetto ai 17 della settimana scorsa;
  • Secondo il recente monitoraggio tutte le Regioni sono considerate a rischio basso ad eccezione del Molise, che è classificata a rischio moderato. Nella bozza settimanale di monitoraggio del ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità si legge:

“Tutte le Regioni hanno un Rt compatibile con uno scenario di tipo uno”.

28 giugno zona bianca

Le preoccupazioni per la Variante Delta

Sono sempre più diffuse le preoccupazioni in merito alla variante Delta: L’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha dichiarato:

“Vengono segnalati anche in Italia focolai di varianti del virus SARS-CoV-2, in particolare della variante Delta, che presentano una maggiore trasmissibilità e/o la potenzialità di eludere parzialmente la risposta immunitaria. Si ritiene opportuno quindi realizzare un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi”.

Nelle conferenze stampa organizzate nelle ultime settimane, infatti, il premier Mario Draghi, il ministro Speranza e il commissario Figliuolo sono stati molto diretti a riguardo, dichiarando la fondamentale necessità di una copertura vaccinale completa che includa la somministrazione della seconda dose. Questo permetterebbe di ridurre notevolmente le probabilità di contrarre la variante e, nel caso, di non incorrere in una sintomatologia di forma grave. Dai recenti dati si nota come, nelle ultime settimane, questa mutazione, nominata Variante Delta, sia in aumento con una percentuale del 16,8%, nonostante la più comune resti comunque la variante alfa al 74,92%.

 

Leggi anche:

Alfredino, una storia italiana: lunedì 28 giugno su Sky Cinema

Report lunedì 28 giugno 2021: le inchieste di Ranucci su Rai 3

Grey’s Anatomy 18 è ufficiale: ABC annuncia la nuova stagione

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione:  info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.