Margaret Zhang
Moda

Margaret Zhang, la nuova direttrice di Vogue China

Chi è Margaret Zhang, la attuale Editor-in-Chief di Vogue China.

Margaret Zhang, pseudonimo di Zhang Ning, nasce nel 1993 a Sydney ma è di origini cinesi. Una giovane imprenditrice dallo stile eclettico, con un seguito di più di un milione di follower su instagram. Nonostante la giovane età, ha già ricoperto diversi ruoli tra cui quello di fotografa, direttrice creativa, scrittrice, stylist e modella. A 27 anni ottiene il ruolo di nuova direttrice di Vogue China.

Margaret Zhang
Lo stile eclettico di Margaret Zhang

Margaret Zhang: Gli esordi

Nel 1992, la famiglia si sposta in Australia per motivi di lavoro del padre. Nascendo e crescendo a Sydney, ha la fortuna di  parlare correntemente sia inglese che cinese. Zhang Ning si laurea alla facoltà di economia e legge presso l’Università di Sydney.

Nel 2009, a soli 16 anni, inaugura il suo primo blog personale di nome Shine by Three. Una community di fashion blogger, fotografi e stilisti all’interno del quale scrive riflessioni personali. Uno spazio digitale dove Margaret condivide con i suoi fan tutte le sue meravigliose esperienze, postando foto di cibo, viaggi e moda. In altre parole Margaret lo definisce anche :

“Un deposito di stimoli visivi sotto forma di immagini”

Una ragazza estremamente motivata e determinata in grado supportare da sola un intero reparto editoriale di moda, modificando testi, fotografando e facendo da modella all’occorrenza. Il suo stile è eclettico e imprevedibile: lo si può notare dal colore stravagante dei suoi capelli, prima rosa, poi verde e ora blu elettrico.

A soli 27 anni, in seguito allo scoppio del Covid-19, si trasferisce a Pechino dove prende il posto della caporedattrice e fondatrice di Vogue China Angelica Cheung, diventando la più giovane a ricoprire questo prestigioso ruolo.

La carriera di Margaret Zhang

Sebbene giovane, è stata nel circolo della moda per molti anni. Con il suo stile eclettico ha un passato da fashion blogger, stilista, fotografa, modella e altri titoli. Inoltre, è buyer, art director, presentatrice di sfilate di moda e editrice per l’edizione australiana della rivista “Harper’s Bazaar“. E in aggiunta è co-founder di Background, un’agenzia di consulenza che ha come obiettivo quello di colmare il divario tra cultura, stile di vita e marchi occidentali e cinesi.

Margaret Zhang

Il nuovo volto di Vogue China

Il 25 febbraio 2021, Condé Nast Group annuncia ufficialmente il nuovo ruolo di Margaret Zhang (Zhang Ning) come direttrice editoriale omni-media di Vogue Apparel and Beauty.  Prenderà il posto della caporedattrice e fondatrice di Vogue China Angelica Cheung, diventando la più giovane a ricoprire questo ruolo nella storia di Vogue.

Vogue China raggiunge attualmente un pubblico di oltre 57 milioni attraverso i suoi canali cartacei, digitali e social combinati.

Dal suo lancio nel 2005, Vogue China si è affermata come la più importante autorità della moda cinese, con contenuti distinti creati per più piattaforme tra cui stampa, digitale, social e video.

Zhang sarà responsabile dello sviluppo di modi nuovi e innovativi per connettere Vogue China con le comunità e elevare il talento creativo e del design, integrando al contempo temi di sostenibilità e inclusività.

A soli 27 anni, Zhang assume il suo nuovo ruolo di più giovane chief-editor di Vogue a livello globale. Li Li, amministratore delegato di Condé Nast Cina, annuncia il nuovo ruolo di Zhang con queste parole:

“Sono lieto di dare il benvenuto a Margaret nel team di Vogue China, dove sia la sua forza visiva come creativa che il suo acume per gli affari aiuteranno ad accelerare i nostri piani per la digitalizzazione e lo sviluppo di una nuova formula di successo dei media”.

“La sua capacità di sfruttare i dati e le intuizioni di Condé Nast China insieme alla sua conoscenza delle piattaforme digitali nuove ed emergenti ci aiuterà, insieme ai nostri partner, a creare programmi, campagne ed eventi all’avanguardia”.

Margaret Zhang
Il nuovo volto di Vogue China

La notizia della nuova assunzione di Zhang è stata accolta positivamente in Cina. In un periodo in cui l’editoria cartacea lotta per mantenere la sua rilevanza in un panorama digitale, ci si deve saper muovere con audacia attraverso i canali social adattandosi anche ad un pubblico sempre più esigente. Il nuovo ruolo di Zhang, con la sua forte esperienza nel campo digitale, segna per Vogue un cambio generazionale e strategico.

Leggi anche: 

Ayayi: la prima influencer “meta umana” cinese

L Catterton (LVMH) acquisisce il 60% di Etro

La moda chiama e Venezia risponde: le sfilate di Saint Laurent e Valentino

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.