Marilyn Monroe film
Cinema,  Spettacolo

Marilyn Monroe, eterna diva e icona senza tempo: 5 film per ricordare l’attrice a 60 anni dalla morte

Un’icona senza tempo, capace di ispirare artisti di ogni stile e generazione e di incarnare un nuovo mito della sensualità: 60 anni fa moriva Marilyn Monroe

A sessant’anni dalla sua misteriosa scomparsa, la stella di Marilyn Monroe continua a brillare: in questo triste anniversario di morte, MAM-e la celebra ricordano 5 dei suoi film più memorabili. Ecco cinque titoli che hanno contribuito a rendere il mito che è e continua ad essere.

Potrebbe interessarti anche: I due Kennedy e l’assassinio di Marilyn: a 60 anni dalla sua morte, il caso è ancora aperto

I film più iconici di Marilyn Monroe: da Eva contro Eva Gli Spostati

All’anagrafe Norma Jeane Mortenson, Marilyn è nata a Los Angeles il 1° giugno 1926. É stata un’attrice dall’incomparabile fascino, capace di cambiare la storia del costume e il concetto stesso di star cinematografica, considerata “diva sfortunata” per eccellenza a causa delle esperienze di vita travagliate e culminate con la morte prematura avvenuta nel 1962, quando Marilyn aveva solo trentasei anni.

Celebrata dall’arte: da Andy Warhol nel famosissimo quadro “Four Marilyns” (visibile in questi giorni a Torino, in occasione della mostra: “La donna e il mito“) a Willem De Kooning, da Mimmo Rotella a Salvador Dalì. Grande protagonista nella Hollywood anni Cinquanta, dove recitò in più di trenta film, commedie ma non solo e fu scelta come musa da registi come Billy Wilder e George Cukor.

La ricordiamo con cinque film, forse non i più famosi, ma quelli che testimoniano meglio le tappe della sua breve ed intensa carriera cinematografica.

Eva contro Eva (1950) di Joseph L.Mankiewicz

Una storia epica sul tema del successo, del talento e dell’ambizione divoratrice. Due attrici teatrali, interpretate da Bette Davis e Anne Baxter, si contendono un ruolo in uno spettacolo, fino alle estreme conseguenze. La presenza di Marilyn Monroe in questo film è marginale, ma è una delle sue prime apparizioni in un capolavoro del cinema.

Gli uomini preferiscono le bionde (1953) di Howard Hawks

Uno dei primi veri ruoli da protagonista per Marilyn, qui in coppia con Jane Russell: una buffa commedia grazie alla quale il suo mito inizia ad emergere: l’autentico sigillo alla sua popolarità.

Come sposare un milionario (1953) di Jean Negulesco

Marilyn, in compagnia di Lauren Bacall e Betty Grable, cercherà di sposare un ricco milionario e così sistemarsi economicamente per tutta la vita. Le cose saranno più complicate del previsto. Una commedia brillante e leggera, uno dei film per i quali sarà maggiormente ricordata.

A qualcuno piace caldo (1959) di Billy Wilder

Una delle più divertenti commedie degli equivoci della storia del cinema. In A qualcuno piace caldo Marilyn è meravigliosa nella parte della candida e ingenua Zucchero “Candito” Kandinsky, giovane corteggiata da una coppia di musicisti in fuga, interpretati da Jack Lemmon e Tony Curtis.

Gli spostati (1961) di John Huston, l’ultimo film di Marilyn Monroe

L’ultimo film completato dall’attrice, sceneggiato dal suo ex marito, il commediografo Arthur Miller. Un western atipico, interpretato da una Monroe in stato di grazia, perfetta nel ruolo della dolce e sensibile Roslyn Taber. Con con la sua ultima apparizione sugli schermi vede finalmente valorizzate le sue qualità di interprete drammatica.

Leggi anche:

Kim Kardashian e il vestito di Marilyn Monroe rovinato al Met Gala: foto e video dei danni

Warhol da record! L’asta per la sua Shot Sage Blue Marilyn partirà da 200 milioni di dollari

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!