Milano Fashion Week 2020 Carlo Capasa
Moda

MILANO FASHION WEEK 2020, LE NEWS UFFICIALI

Martedì 18 febbraio debutta la Milano Fashion Week 2020. L’Italia più vicina alla Cina

Il Coronavirus scalfisce la moda italiana. Per tal motivo, durante la Milano Fashion Week 2020 che debutta il prossimo 18 febbraio, si cercherà di fare quadrato sul problema.

A dichiaralo è il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa, che non nasconde le preoccupazioni a solo un mese dalla diffusione della pandemia.

Purtroppo, i numeri parlano chiaro. Capasa, durante la conferenza stampa, dichiara che il 2019-nCoV ha fatto abbassare le vendite dell’1,8% nel primo trimestre del 2020. Inoltre, non con senza fatica, ammette che durante la Milano Moda Donna di febbraio, è prevista l’assenza di circa 80% dei cinesi durante le sfilate. Buyer, media, designer, semplici invitati o influencer (1000 circa) che sono stati costretti a dare forfait a causa del blocco del traffico aereo imposto dalla Cina e dall’Europa.

Campna Milano fashion Week 2020
Campagna Milano Moda Donna 2020

Ti potrebbe interessare anche: Coronavirus e Moda: la brusca frenata 

“China, we are whit you”: l’Italia solidale con la Cina durante la Milano Moda Donna 2020.

La cronaca delle ultime settimane ci ha raccontato del blocco industriale dell’intera Cina. La chiusura delle industrie, infatti, ha generato l’arresto della produzione. Anche tessile. Conseguentemente, gli stilisti provenienti dal “Regno di mezzo” sono stati costretti ad arrestare bruscamente la produzione che sarebbe dovuta sfilate sulle passerelle milanesi.

Scopri il calendario della Milano Moda Donna collezioni autunno/inverno 2020-21 

Solidali con il dramma (ormai planetario, va detto,) CNMI e il suo presidente Carlo Capasa hanno realizzato il progetto “China, we are whit you“. La campagna consentirà, attraverso il live streaming e i contenuti speciali, la presenza dei designer cinesi (sebbene non fisica) durante l’inaugurazione della Fahion Hub.

Milano Moda Donna di febbraio 2020: kermesse ricca di appuntamenti

188 gli appuntamenti tra presentazioni (96) e sfilate (56). Gradito ritorno in calendario di Roberto Cavalli e Romeo Gigli. Durante la MFW, inoltre, Moncler presenterà la collezione Moncler Genius firmata da Jonathan Anderson.

Diverse saranno le collezioni co-ed. A partire da Agnona, che debutta con la collezione uomo, Philipp Plein, Moncler, Bottega Veneta, Antonio Marras, Boss, Missoni, Versace, Frankie Morello, CGDS, Frankie Morello, Atsushi Nakashima e Fila.

Maria Luisa Frisa cura la mostra “Memos a proposito della moda in questo millennio” per la Milano Fashion Week 2020

Sarà inaugurata il 20 febbraio 2020 la mostra Memos – a proposito della moda in questo millennio, curata da Maria Luisa Frisa.

All’esibizione collabora Museo Poldi Pezzoli con il supporto di Maeci- Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di Ice Agenzia e del Comune di Milano e con la partecipazione di Tendercapital. Lo scopo della mostra è quello di interrogarsi sul valore della moda facendo riferimento a Lezioni Americane di Italo Calvino. Frisa, con la collaborazione di Judith Clark e Stefano Tonchi, riflette sulla pratica del fashion curating.

La mostra sarà inaugurata il 20 febbraio presso Museo Poldi Pezzoli e chiuderà i battenti il prossimo 4 maggio.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.