artemis 1
Hi Tech

Missione Artemis 1, la NASA riprova il lancio il 3 settembre

Dopo il fallimento del 29 agosto la NASA ha detto che riproverà a lanciare il razzo in direzione della Luna sabato 3 settembre

La NASA ha annunciato che ripeterà il lancio della missione Artemis 1 sabato 3 settembre, 5 giorni dopo il fallimento del primo tentativo per problemi tecnici e per le condizioni meteo non favorevoli.

Artemis 1: atto 2

Lunedì la NASA ha deciso di rinviare il lancio del razzo Space Launch System e della capsula Orion ad esso attaccata della missione Artemis 1 dopo che gli ingegneri hanno riscontrato dei problemi tecnici. In particolare i problemi riscontrati riguardavano il raffreddamento del motore numero 3 del razzo di circa 98 metri (il più potente mai costruito dalla NASA) e a una valvola di sfiato. Gli operatori addetti al lancio hanno affermato che modificheranno la procedura di rifornimento per ovviare al problema. Quindi, il primo lancio di un vettore capace di riportare il genere umano sulla Luna è stato rimandato per ragioni di sicurezza e per le condizioni meteo che non erano delle più favorevoli.

Il nuovo tentativo di lancio è stato programmato per il 3 settembre alle 14,17 (20,17 ora italiana) sempre dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral in Florida.

 

 

LE ALTRE FASI DELLA MISSIONE: ARTEMIS 2 E 3

La prima fase della missione Artemis (senza equipaggio) prevede il lancio del razzo e della capsula Orion che oltrepasserà il lato oscuro della Luna con l’obbiettivo di testare la sicurezza di tutta l’operazione. Nel 2024 sarà il turno di Artemis 2 che orbiterà attorno alla Luna senza atterrare però con quattro astronauti a bordo.

Infine, Artemis 3 riporterà il genere umano sulla Luna oltre 50 anni dopo l’ultimo allunaggio del dicembre 1972. Il luogo dell’allunaggio sarà uno dei 13 siti selezionati venerdì scorso.

“Questo ritorno sulla Luna non sarà una semplice ripresa di quello che è successo negli anni Sessanta e Settanta, ma davvero un nuovo inizio”, aggiunge. “Per la mia generazione di astronauti il successo di questo lancio significherebbe la possibilità per alcuni di noi di avere un’esperienza mai vissuta da un europeo: quella di essere parte di un equipaggio che andrà intorno alla Luna e in futuro vedere addirittura una bandiera europea sulla superficie lunare”, commenta l’astronauta italiano Luca Parmitano.

 

Leggi anche:

Missione Artemis I, la NASA torna sulla Luna

Telescopio James Webb, svelata la prima foto a colori dell’universo profondo

Un filo blu, il podcast di The Global Fund e Chora Media: la tubercolosi tra storia, letteratura e medicina

 

Editor: Lorenzo Bossola 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.