monaco sull'orlo della guerra
Cinema,  Spettacolo

“Monaco, sull’orlo della guerra”: il thriller geopolitico di Netflix

“Monaco, sull’orlo della guerra”: il thriller geopolitico di Netflix

“Monaco, Sull’orlo della guerra” è un solido thriller politico che, con l’impiego di personaggi immaginari, postula arguti retroscena ad eventi che hanno segnato il corso della grande storia. Il momento fatale è quello immediatamente precedente allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale.  Il racconto è teso e suggestivo, così che ci si appassioni ai vari intrighi politici nonostante l’esito finale sia già noto. Questo film è uscito su Netflix il 21 gennaio 2022, e ha già trovato il suo posto nella top ten.

“Monaco, sull’orlo della guerra”: la trama

Autunno 1938: l’Europa è sull’orlo della guerra, Adolf Hitler si prepara a invadere la Cecoslovacchia e il governo di Neville Chamberlain è alla disperata ricerca di una soluzione pacifica. Il funzionario pubblico britannico Hugh Legat e il diplomatico tedesco Paul von Hartmann si recano a Monaco per una conferenza convocata d’urgenza.

In questo thriller politico, la pressione e la tensione si fanno sempre più schiaccianti. L’inizio delle negoziazioni vede i due vecchi amici in serio pericolo e al centro di una rete di sotterfugi politici. Gli occhi del mondo sono tutti puntati sulla conferenza, ma la guerra potrà essere evitata? E se sì, a quale costo?

Con una durata di più di due ore, “Monaco, sull’orlo della guerra” si concentra su un’evento abbastanza circoscritto, ovvero la Conferenza si Monaco. Ciò permette di scoprire approfonditamente i passaggi, le dinamiche e i meccanismi che portano ad esito di pace.

monaco sull'orlo della guerra thirller politico

Il cast di “Monaco, sull’orlo della guerra”, è una storia vera?

Per quanto riguarda il cast, Jeremy Irons interpreta Neville Chamberlain, George MacKay è Hugh Legat, e Jannis Niewöhner è Paul von Hartmann. Inoltre, vediamo Sandra Hüller nei panni di Helen Winter, e Ulrich Matthes in quelli di Adolf Hitler. Ci chiediamo però se “Monaco, sull’orlo della guerra” sia una storia vera.

High Legat e Paul von Hartmann sono personaggi nati dalla fantasia di Robert Harris. Lo scrittore ha però spiegato d’essersi ispirato a una personalità di grande rilevanza realmente esistita. Si parla nello specifico di von Hartmann, che ricalca il diplomatico Adam von Trott zu Solz. Un avvocato di Potsdam che considerò del tutto inconciliabili nazismo e patriottismo. Dovendo viaggiare molto, ebbe modo di rendersi conto dell’aggressività politica estera nazionalsocialista, così come della persecuzione delle minoranze e, nello specifico, degli ebrei. Questa una parte della storia del thriller politico “Monaco, sull’orlo della guerra”.

Aveva frequentato il Mansfield College di Oxford e nel 1934 entrò a far parte della resistenza anti-nazista. Nel 1939 si fece assumere dal ministero degli Esteri, così da cercare alleati in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Fu uno dei pochi diplomatici della sua generazione a condurre una lotta contro il regime del Terzo Reich. La sua è una storia di coraggio. Gli uomini dovrebbero alzare la testa dinanzi ad atrocità come il regime nazista. Lui lo fece e prese addirittura parte al complotto del 20 luglio 1944. Si fa riferimento al fallito attentato alla vita di Hitler. Un gesto che lo condusse in prigionia, dove venne torturato e giustiziato. Era il 26 agosto 1944.

La figura di Hugh Legat in “Monaco, sull’orlo della guerra”, è invece totalmente inventata, sottolinea Harris. Fatto sta, però, che Adam von Trott zu Solz divenne amico di Alfred Leslie Rowse durante il periodo trascorso a Oxford. Questi fu uno storico e poeta britannico, fervente anti-tedesco.

monaco sull'orlo della guerra

Leggi anche:

Giornata mondiale del cinema italiano: 6 film storici sulla moda da vedere

Giorno della memoria 2022: programmazione tv Rai per la giornata del 27 gennaio

Spencer, la tragica favola di Lady D: tutto sul film con Kristen Stewart

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *