Moncler sfilata Duomo Milano
Moda

Moncler sfilata Duomo Milano- 70 anni per 70 giorni

Moncler sfilata Duomo Milano – il “takeover bianco”

Per celebrare il 70esimo anno di vita e di successi, il 25 settembre 2022, Moncler ha invaso il Duomo di Milano, in onore della Milano Fashion Week, organizzando un evento senza precedenti,  esibendo una coreografia. I componenti, grazie ai loro movimenti e alla loro coordinazione, sono stati capaci di creare il simbolo dell’infinito. Simbolo che sta ad indicare, che con l’audacia e la collaborazione, questo brand può accompagnare per i prossimi 70 anni le generazioni future, come con le precedenti, con l’obiettivo di continuare a connettere e coinvolgere le varie categorie e fasce d’età.

In un’intervista, Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler, dichiara:

In piazza Duomo ho visto la sintesi perfetta di come immagino Moncler nel futuro. C’è il rispetto della tradizione e la spinta all’innovazione nell’iconico modello Maya che negli anni continua ad evolvere nello stile e nei materiali, restando sempre contemporaneo.

C’è il rigore nell’esecuzione e la ricerca dell’unicità in uno spettacolo straordinario che propone una visione inedita della danza. C’è l’emozione di vivere questa esperienza insieme. C’è un messaggio che arriverà in tutto il mondo attraverso i canali digitali. Ed infine la cosa di cui sono più orgoglioso è di vedere qui rappresentate tutte le generazioni e di sentire la forte energia che arriva dalle nostre community. Insieme a loro costruiremo i nostri prossimi 70 anni».

Moncler sfilata Duomo Milano, sfidando i limiti geometrici del corpo umano

Questo brand, ha iniziato i festeggiamenti a Milano, ma nei settanta giorni successivi, i festeggiamenti si prolungheranno in diverse città del mondo.  Duemila all’incirca sono state le persone, responsabili della buona riuscita dello show, tra ballerini, coristi, modelli, musicisti ed altri addetti all’organizzazione. A coordinare lo spettacolo, è stato il famoso coreografo francese avanguardista, Sadeck Berrabah, noto come Sadeck Waff. Quest’ultimo iniziò la sua esperienza, vincendo il noto programma televisivo, “Tu si que vales”, componendo una coreografia ispirata al volo degli uccelli.

L’esibizione è stata aperta, dalla prima ballerina del Teatro della Scala dal2018, Virna Toppi. A seguire, le voci in bianco, hanno lasciato spazio alle note dell’incalzante brano dei Carmina Burana. Musica elettronica del DJ Lorenzo Senni, per concludere al meglio questo fantastico evento. Ma come poteva concludersi , se non con l’esplosione di coriandoli bianchi lanciati verso il cielo, per far sognare ad occhi aperti i 18000 spettatori?

Moncler sfilata Duomo Milano- Maya come simbolo

Il fulcro della sfilata è stato il piumino “Moncler Maya”, realizzato proprio per festeggiare l’anniversario del brand.

Iconico, e riaggiornato, nelle sue caratteristiche, rappresenta la connessione tra le origini del marchio, con il suo futuro.

I componenti del cast, distribuiti nell’intera piazza, indossavano tutti, questo piumino. 

La coreografia ed il colore, sono stati scelti appositamente per dare l’idea di una tela bianca, simboleggiante un nuovo inizio.

 

LEGGI ANCHE:

Il Calendario della Milano Fashion Week febbraio 2022: la moda è tornata a Milano  – MAM-e

https://moda.mam-e.it/moncler/

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *