Mondiali 2022terza giornata
Sport

Mondiali 2022, i convocati delle Nazionali e i grandi esclusi

Mondiali 2022, i convocati delle Nazionali e i grandi esclusi. Ecco chi sono

Mondiali 2022, i convocati delle varie Nazionali che andranno a contendersi l’ambita Coppa stanno uscendo allo scoperto in questi giorni che precedono l’inizio della competizione. Il torneo inizierà lunedì 20 novembre 2022 e si disputerà in Qatar senza gli azzurri di Roberto Mancini. I c.t delle squadre qualificate hanno ormai fatto le loro scelte riguardo ai nomi dei convocati e, oltre ai soliti noti, ci sono alcune sorprese e curiosità. Ecco chi sono i giocatori che vedremo e soprattutto gli esclusi più illustri.

Nella Serbia ci saranno ben undici giocatori della Serie A, tra i più illustri ci sono il portiere del Torino Milinkovic-Savic, Nikola Milenkovic della Fiorentina e Milinkovic Savic della Lazio. Tra gli attaccanti, a creare problemi alle formazioni avversarie, saranno sicuramente lo juventino Vlahovic e il viola Jovic, che affiancheranno Dusan Tadic, militante nell’Ajax.

Per quanto riguarda l’Olanda, la grande sorpresa nella lista dei convocati ai Mondiali di Van Gaal, è il giovanissimo centrocampista del Psv Xavi Simons. Il classe 2003, non è mai stato chiamato fin ora. In difesa è stato invece escluso Botman del Newcastle.  Tra i giocatori di Serie A convocati sono invece De Vrij, Dumfries, De Roon e Koopmeiners.

La Spagna di Luis Enrique si presenta con tanti nomi noti ma anche alcuni esclusi a sorpresa. Ai Mondiali del Qatar mancheranno una colonna portante della difesa come Sergio Ramos e il centrocampista del Liverpool Thiago Alcantara. Sarà il giovanissimo Hugo Guillamon del Valencia che proverà a fermare gli attaccanti avversari, accanto ai soliti Jordi Alba, Gayà, Laporte ed Eric Garcia. In attacco non mancheranno Alvaro Morata (che ha recuperato dall’infortunio) e Ansu Fati. Tra le fila della Roja non figura nessun giocatore del campionato italiano.

Per il Senegal, la grande notizia, è la convocazione di Sadio Manè. L’attaccante del Bayern Monaco, molto probabilmente, non sarà in campo per via dell’infortunio accusato recentemente, ma sarà sicuramente importante per supportare i compagni. Presenti anche gli “italiani” Ballo-Tourè (Milan) e Boulaye Dia (Salernitana), oltre all’ex Napoli Koulibaly che guiderà la difesa.

Non ci sono molte sorprese nell’Uruguay: tra i convocati figurano Vecino della Lazio, Vina della Roma e Mathias Olivera del Napoli. Tra gli ex del campionato italiano ci sono invece Muslera, Cavani, Bentancur e Godin. In attacco, presente il solito Suarez, che ha da poco comunicato che lascerà il Nacional.

Il Portogallo porterà con sè nomi illustri in diversi reparti. In porta, tra gli altri, c’è Rui Patricio della Roma, in difesa ci sono l’ex Juve Cancelo, Ruben Dias, Pereira e Mendes. A centrocampo non mancano Bruno Fernandes, Vitinha del Psg, Joao Mario del Benfica e il fondamentale Bernardo Silva. In attacco, ad affiancare l’immancabile Cristiano Ronaldo, ci saranno Joao Felix e Leao (Milan). Presente nella lista anche l’ex rossonero Andrè Silva.

A guidare la Nazionale gallese sarà Gareth Bale, fresco di vittoria con il Los Angeles FC in Mls. A rappresentare la Serie A sarà il difensore dello Spezia Ampadu, ora in prestito dal Chelsea, mentre tra i centrocampisti c’è l’ex juventino Ramsey.

L’Inghilterra di Southgate, che ai Mondiali del Qatar 2022 sarà in cerca di riscatto dopo una Nations League finita con la retrocessione nella Lega di B, non avrà tra i suoi Tomori, Abraham e Smalling. Al difensore del Milan è stato preferito Maguire, considerato più esperto, mentre nel caso dell’attaccante della Roma, a portare all’esclusione sarebbero state le prestazioni non soddisfacenti.

La Polonia ha convocato ben 11 giocatori tra quelli impegnati in Serie A e B, possiamo dire che sia la Nazionale che maggiormente rappresenterà i nostri campionati. I portieri saranno Szczesny, Dragowski e Skorupski, tra i difensori ci sarà Glik, ex Granata ora al Benevento, mentre in attacco vedremo Piatek della Salernitana. A guidare il gruppo sarà però Robert Lewandowski: la punta del Barcellona ha appena vinto la Scarpa d’oro 2022 per aver segnato ben 35 gol nella stagione passata e, anche al momento, pare in ottima forma.

Per quanto riguarda l’Australia, secondo le ultimissime, un giovane talento che sta fiorendo nella Roma, avrebbe rifiutato la chiamata da parte del c.t. Arnold. Ai Mondiali del Qatar 2022 non ci sarà Cristian Volpato. L’attaccante classe 2003 ha detto no alla Nazionale australiana perchè non vuole precludersi la possibilità di giocare in futuro con gli azzurri di Mancini. Il giallorosso è nato in Australia ma ha già presenziato nelle giovanili azzurre, Under 19 e Under 20. Tra gli australiani convocati che giocano in Italia, ci sono il centrocampista dell’Hellas Verona Hrustic e il difensore del Brescia Karacic.

Tra i convocati ai Mondiali della Danimarca c’è anche Christian Eriksen. Un anno emmezzo dopo l’arresto cardiaco subito a Euro 2020, il centrocampista del Manchester United tornerà a giocare in una competizione internazionale. Questa sarebbe la sua terza partecipazione a una Coppa del mondo dopo Sudafrica 2010 e Russia 2018. Nella lista figurano anche Kjaer e Maehle.

La Francia senza Kantè, Nkuku e Pogba, può sicuramente vantare tra le sue fila altri nomi illustri. Ai Campioni del mondo in carica, insomma, non mancano i giocatori per stupire. Deschampes potrà sfoderare i suoi talenti pescandoli da tutti i reparti, a partire dalla difesa dove figurano i nomi di Kimpembè, Pavard e Varane. Tra i centrocampisti, probabilmente vedremo lo juventino Rabiot giocare titolare, mentre in attacco c’e grande attesa per il Pallone d’Oro 2022 Karim Benzema, oltre che per Giroud, Griezmann, Mbappè e un Dembelè che sembra ritrovato.

Il nome noto del Costa Rica è invece quello di Keylor Navas. Il portiere non sta giocando titolare nel Psg, dove tra i pali c’è ora Gigio Donnarumma ma è un giocatore sul quale questa Nazionale conta molto. Tra gli altri c’è anche Bryan Ruiz, che forse alcuni italiani ricorderanno come colui il principale responsabile dell’eliminazione dell’Italia nell’ultimo Mondiale disputato.

Non poteva che attingere dal Bayern Monaco il c.t. della Germania Flick, che avrà tra i suoi ben sette giocatori del club biancorosso. Non ci saranno gli infortunati Reus e Werner oltre al neroazzurro Gosens e a Hummels. Torna invece Mario Gotze, che aveva segnato il gol vittoria nella finale Mondiale del 2014.

Il Giappone si presenta con una formazione praticamente tutta “europea”. Sei sono i giocatori che militano in squadre del campionato giapponese, mentre tutti gli altri sono protagonisti altrove. Due di loro, Tomiyasu e Yoshida, giocavano nel campionato italiano. A brillare dovrebbero essere invece i talenti Kamada e Minamino del Monaco.

I Diavoli Rossi del Belgio sono pronti a scendere in Campo ai Mondiali 2022 del Qatar con la loro generazione di talenti. Per loro potrebbe essere l’ultima chiamata e quindi vogliono provare a tutti i costi a salire sulla vetta del mondo. Tra i convocati ci sarà anche Romelu Lukaku mentre resterà a casa il rossonero Origi come Saelemaekers. Per De Ketelaere, invece, il posto in lista c’è.

Tanta Serie A anche nella Nazionale croata: non potevano mancare Brozovic dell’Inter, Pasalic dell’Atalanta e Vlasic del Toro. Questa Nazionale può inoltre contare su un centrocampo solido grazie all’esperienza di Modric e Kovacic. In difesa ci sono tra gli altri Gvardiol e Lovren.

Il Marocco vede invece militare tra le sue fila il bomber di Serie B Walid Cheddira. Con nove gol per il Bari, l’attaccante sta attualmente guidando la classifica dei cannonieri del campionato cadetto. C’è anche un po’ di Italia nella storia di questo ragazzo che è infatti nato a Loreto dove i suoi genitori si erano trasferiti dal Marocco.

Il Brasile delle stelle ha tra i suoi molti calciatori che giocano in Europa. In particolare, in difesa, ci sono i nomi di tre juventini. Sono stati chiamati Alex Sandro, Bremer e Danilo, mentre tra gli esclusi ci sono nomi importanti come Gabriel, Diego Carlos, Ibanez e Firmino. Tra gli attaccanti c’è Pedro, di proprietà del Flamengo e in passato della Fiorentina.

Nel Camerun, oltre all’attaccante del Psg Choupo-Moting, ci saranno Angiussa del Napoli, Ebosse dell’Udinese e Onana dell’Inter a difendere la porta.

La Svizzera ha come nomi celebri quelli di Ricardo Rodriguez del Torino, Xhaka dell’Arsenal, Zakaria del Chelsea, Embolo del Monaco, Okafor del Salisburgo e Shaqiri, che al momento gioca con il Chicago. Tra i centrocampisti c’è anche Aebischer del Bologna.

I tofosi della Corea del Sud possono tirare un sospiro di sollievo dopo che l’infortunio all’occhio sinistro dell’attaccante del Tottenham Son, aveva destato preoccupazioni. Il talento della squadra è nella lista dei convocati. ci sarà anche il difensore del Napoli Kim, che si è fatto conoscere in positivo durante la prima parte di stagione.

I padroni di casa del Qatar, che si presentano in campo con una Nazionale guidata dal c.t. spagnolo Felix Sanchez Bas, ha ben tredici giocatori che giocano insieme nella stessa squadra di club. Si tratta dell’Al-Sadd, la più vincente del paese. Prima di allenare il Barcellona, Xavi, ha fatto tappa proprio lì.

Nella Nazionale iraniana troveremo, alla fine, anche l’attaccante del Bayer Leverkusen Sardar Azmoun. Il giocatore aveva fatto parlare di sè perchè aveva preso posizione in difesa delle donne del suo Paese e avava condannato pubblicamente le modalità repressive usate dal governo nei confronti delle donne. Per la sua militanza sui social aveva messo a rischio la sua convocazione al Mondiale. In squadra troveremo anche Taremi del Porto e Jahanbaksh del Feyenoord.

Nella Nazionale dell’Arabia Saudita non ci sono nomi particolarmente celebri perchè tutti i giocatori militano in club popolari in Patria, come l’Al-Nassr e l’Al-Shabab.

L’Argentina di Scaloni, che arriva al Mondiale da vincitrice della Copa America ha, tra i suoi, 6 giocatori di Serie A. Paredes e Di Maria della Juve, Dybala della Roma, recuperato dall’infortunio, Correa e Lautaro dell’Inter e Nico Gonzalez della Fiorentina. Tutti ad affiancare Leo Messi che spera di vincere il titolo Mondiale per coronare una carriera già straordinaria.

Nella Tunisia c’è solo un giocatore di Serie A tra i convocati, si tratta di Dylan Bronn della Salernitana. La Nazionale canadese non si qualificava al Mondiale dal 1986. Tra i giocatori convocati ci sono Alphonso Davies del Bayern Monaco e l’attaccante del Lille Jonathan David. Il Ghana ha invece tre calciatori di Serie A: Emmanuel Gyasi dello Spezia, Afena-Gyan della Cremonese e Caleb Ekuban del Genoa. La Nazionale statunitense ha tra i suoi il difensore del Milan Dest oltre a McKennie della Juve. In attacco c’è Pulisic del Chelsea.

 

 

Leggi anche:

La storia e l’albo d’oro dei Mondiali di calcio, in avvicinamento al Mondiale Qatar 2022 (1982-2018)

Infortunati Mondiali 2022, chi sono i big che non giocheranno

La storia e l’albo d’oro dei Mondiali di calcio, in avvicinamento al Mondiale Qatar 2022 (1930- 1978)

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *